A Castellammare eravamo la Stalingrado del sud

Era la primavera del '73 e noi ragazzi, Antonio, Marcello e io, discutevamo delle differenze esistenti tra capitalismo, fascismo e comunismo. Alla fine di queste lunghe discussioni, ragionando e…



Ho imparato
a difendere
le mie idee

Fu così naturale da sentirmi a casa. Avevo 16 o 17 anni e venivo da una famiglia comunista: non solo comunista, però, anche siciliana in terra straniera, in una terra – la lucchesia – farcita di Dc…



Discriminato
perché mio padre
era comunista

Ho 78 anni e la mia partecipazione all’attività politica può ben considerarsi nulla se non per le conseguenze che ho dovuto subire per essere stato figlio di un comunista che dopo lo sbarco alleato…



“Care compagne e cari compagni”: 13 storie per raccontare il Pci

IL LIBRO - La differenza tra il prima e il dopo sta in larga parte in un pronome. Una volta era “noi”. Una volta “gli operai venivano da te incazzati e le incazzature le facevi diventare proposte. La…



Caro Minniti,
ma a che serve
un capo senza idee?

Sostiene Marco Minniti: “Serve a ben poco discutere del programma, perché il programma non crea la connessione sentimentale con il popolo. Quella la può creare soltanto una persona, un capo”. Per…



Il mondo vero

Quando ero ragazzino, scendevo sotto casa e c’era la sezione del Pci. Il barbiere era comunista, gli anziani dettavano la linea. C’erano le persone. Ora siamo tutti presi dalla voglia di stare al…



L’eclissi della sinistra
nella città dei Cantieri

Era città di sguardi lunghi. Ora pare un posto di pensieri sincopati, dettati da paura (sicura), cinismo (forse), impotenza (certa). Abbandonate il luogo comune, se volete capire Castellammare di…