Quanti errori su Antonio Gramsci
nelle pagine di Italia Oggi

Che si pensi e ripensi a Gramsci, che si rileggano i suoi scritti, che si analizzi il suo pensiero è un bene, è una fortuna, tale è la ricchezza che si incontra ad ogni riga. Sarebbe anche un dovere…



Da Labriola a Gramsci, quel marxismo
che ha saputo essere originale

Dopo gli eventi del 1989 e la rapida dissoluzione dell’impero sovietico, fu facile pronosticare la prossima morte del “marxismo teorico” (secondo la definizione che, in un saggio del 1937, ne aveva…



Capitolazione

Il concetto di “male minore” o di “meno peggio” è dei più relativi. Ogni male diventa minore in confronto di un altro che si prospetta maggiore e così all’infinito. La formula del male minore, del…



Quelle lettere di Gramsci che Sraffa
nascose al Pci perché poco “cauto”

Nel settembre del 1928 Piero Sraffa (l’economista amico di Antonio Gramsci che alcuni anni prima, scrivendogli, si era definito un comunista indisciplinato) riuscì a incontrare Tatiana Schucht…



C’era una volta la forza dell’egemonia
uccisa dalla “politica del presentismo”

Due articoli di notevole impegno, firmati da Pietro Spataro (23 febbraio, leggere qui) e Fernando Bruno (28 febbraio, leggere qui ), hanno riproposto su “Strisciarossa.it” il problema dell’egemonia,…



La vera sfida
è costruire una
politica per le persone

Mi è capitato di riprendere in mano Gli intellettuali e l'organizzazione della cultura di Antonio Gramsci, pubblicato nel 1975 per Editori Riuniti - e c'è un punto di quegli scritti di cui…



Liberare Machiavelli
dal machiavellismo
Riformatore e utopista

Machiavelli è forse la voce più alta e più tragica del suo tempo, gli ultimi decenni del Quattrocento e i primi del Cinquecento; e in questo quadro si presenta, in primo luogo, come un uomo, un…



Caro Minniti,
ma a che serve
un capo senza idee?

Sostiene Marco Minniti: “Serve a ben poco discutere del programma, perché il programma non crea la connessione sentimentale con il popolo. Quella la può creare soltanto una persona, un capo”. Per…



Gramsci, il discorso contro Mussolini
“Consenso ottenuto col bastone”

All’alba del 27 aprile 1937 Antonio Gramsci moriva a Roma, in una clinica dov’era stato ricoverato per le gravissime condizioni di salute dovute ai tragici patimenti nelle carceri fasciste. Aveva…



Verità

È opinione diffusa che sia essenziale dell’arte politica il mentire, il sapere astutamente nascondere le proprie opinioni ed i veri fini, il saper far credere il contrario di ciò che realmente si…