L'inchiostro come un tatuaggio, l'Archivio privato di Simone Marcelli

La scrittura di Archivio privato, seconda opera poetica di Simone Marcelli, è come un tatuaggio. Le parole sembrano nascere da un atto di resistenza: la voce del poeta fa scintille col quotidiano, prende forma…


Chiamami
stella cometa

Chiamami Pesce. Sarò il tuo mare. Chiamami Nuvola. Sarò il tuo cielo. Chiamami Chicciricchì. Sarò il tuo gallo. Chiamami Criniera. Sarò il tuo cavallo. Chiamami Bianco. Sarò il monte più alto. Chiamami…


Da Sereni a Franzin, quando la poesia
fa i conti con i "poveri operai"

1437. Sono i morti sul lavoro nel 2019 secondo l'Osservatorio Indipendente di Bologna. Sono dati più alti rispetto a quelli riportati dall'Inail perché considerano anche tutto il mondo parallelo del sommerso.……


Le cose difficili

È difficile fare le cose difficili: parlare al sordo mostrare la rosa al cieco. Bambini, imparate a fare le cose difficili: dare la mano al cieco, cantare per il sordo, liberare gli schiavi che si credono…


Buon Natale

S'io fossi il mago di Natale / farei spuntare un albero di Natale / in ogni casa, in ogni appartamento / dalle piastrelle del pavimento, / ma non l'alberello finto, / di plastica, dipinto / che vendono adesso…


Capire Giusi Verbaro per fondare
una nuova didattica della poesia

Oltrepassare quella che Conrad chiama la Shadow Line della giovinezza non è solo felice conquista di individualità e autonomia: troppe sono le perdite che tale oltrepassamento comporta, tanto da ingenerare in…


Gli influencer non fanno poesia,
i versi veri traducono l'io in "noi"

Il primo dato di questi ultimi mesi non appartiene alla letteratura ma al cinema. Alla mostra di Venezia  abbiamo assistito alla proiezione del documentario nel quale viene raccontata la vita della prima…


Un ordinato corteo di lupi

Un ordinato corteo di lupi che protesta. Un branco affamato di manifestanti che ulula. Una flotta di api sul mare. Uno sciame di navi nel miele. Un formicaio all'ultima moda. Una capigliatura di formiche…


La vita vera
e quella immaginata

Adesso prendi con le mani quello che c’è sulla mensola. Non devi chiederlo a mamma. Nè salire su una sedia. Fai un salto. Fanne un altro. Adesso sei alta, sei grande. Se non sai fare una cosa adesso ci provi,…


Il pompiere

Coperchio che scotta? Nave senza rotta? Sei insopportabile. Sei ingovernabile. Budino con gli occhiali. Nocca contro nocca. Muta marmotta. Naso con gli stivali. Fìdati degli altri. Bùttati nel vuoto. Sei un…


Così non va
dice lo gnu-u-u

Sono uno gnu-u-u. Vado in città-à-à. Un altro gnu-u-u. Sale sul bus-us-us. Mi dice: Ciao! Ciao! Ciao! Parliamo un po’-ò-ò. Gli dico: Dài! Dài! Dài! Comincia tu! tu! tu! Mi dice: Ahi! Ahi! Ahi! Così non……


Svastiche e poesia

Svastiche di vernice spray sono apparse sopra le poesie che a Fiumicino erano state apposte a coprire altre scritte neofasciste. "Non mi meraviglio che i neofascisti ricoprano le poesie con le svastiche. Si…