Anedda e il nome degli schiavi
che costruiscono le nostre piramidi

In questi giorni di pandemia, viene ripetutamente detto “non sarà mai più lo stesso”. Si parla di rottura, come se la storia degli uomini fosse un’asta: se si rompe, la si cambia con un’altra. Diversa asta,…


Moltissimi medici,
nessuna medicina

Dico adunque che già erano gli anni della fruttifera Incarnazione del Figliuolo di Dio al numero pervenuti di mille trecento quarantotto, quando nella egregia città di Fiorenza, oltre ad ogni altra…


Eroi del deserto
Non clandestini

E stanotte mentre sto aggiornando il diario, chiuso nel sacco a pelo con la mini torcia elettrica stretta tra il collo e la spalla, sento che sono in balia dell’immenso fiume di braccia. Mi accorgo che non…


Il piccolo Alfie e le nostre pericolose distrazioni

Quanto profondo sia lo sfascio culturale, ancor prima che politico, in cui, ciascuno assumendosi le proprie responsabilità, ci siamo cacciati – e dal quale risulta davvero difficile sperare si possa uscire se…


Se un libro per ragazzi racconta il suicidio

“Guardare dentro l’abisso”. Con questo titolo in copertina il trimestrale Liber, dedicato alla letteratura per l’infanzia, annuncia il tema centrale che affronta nel suo numero in uscita; il suicidio. E’ un…


Vita

Spero che le parole del Papa scuotano tutti i granitici, i fondamentalisti, quelli che si credono portatori di verità assolute. Come chi accumulava le bottigliette d’acqua davanti alla clinica di Udine, mentre…