Jus soli e decreti Salvini,
il Pd sfidi le destre se non vuole vivacchiare

E’ vero: il mese che è appena cominciato è letteralmente costellato di eventi potenzialmente in grado di far saltare la traballante compagine che tiene a galla il governo. E’ vero che è abbastanza probabile…


Mozione Segre, geografia morale di un paese
senza memoria

La senatrice Liliana Segre mi pare abbia dimostrato una considerevole cautela (ma si potrebbe dire una considerevole signorilità) nel dichiararsi “stupita”, solo “stupita”, dall'astensione di numerosi suoi…


La disfatta umbra non è un caso
Il Pd deve fare un'analisi spietata
per evitare che la catastrofe si ripeta

E’ andata come doveva andare, anzi, come era giusto che andasse. L'Umbria, da tempo, da Perugia a Terni, non era più una regione "rossa", ma la dimensione di questa disfatta è andata oltre qualsiasi…


Memo per razzisti: la grande sanatoria
l'ha fatta la Lega alleata di Berlusconi

Pochi forse sanno o comunque ricordano che la più grande sanatoria di immigrazioni irregolari in Italia è stata condotta dai partiti di Matteo Salvini e Giorgia Meloni con il benestare di Silvio Berlusconi,…


La Lega sbarca a Roma?
A sinistra è tempo
della battaglia capitale

Roma fa pena. Senza un soldino di speranza per il futuro, le voragini nelle strade, la metropolitana che attraversa il centro senza fermarsi, perché per riparare le scale mobili servono più di sei mesi, nella…


Meglio il voto
che i giochini
responsabili

Se il governo sopravviverà alla questione del “buco di una montagna”, come la chiama Salvini, altre fibrillazioni seguiranno per la durata della legislatura. Soprattutto dopo le europee, con un M5S che rischia…


La lezione abruzzese:
il centrosinistra perde ma è vivo

A rivederlo tre giorni dopo, all’indomani del voto regionale d’Abruzzo, l’abbraccio vicentino tra Di Maio e Salvini, condito persino da un fugace bacetto, mi ha fatto venire in mente La cattura di Cristo del…


Casta e principianti:
il governo populista

Il “complesso itinerario”, come l’ha definito il Capo dello Stato, si è concluso. Il Paese ha un governo dopo tre mesi dal voto. Un esecutivo imprevedibile prima del 4 marzo.  I giallo-blu, perché il verde…


Dietrofront di Di Maio
che si piega a Mattarella. Lega-M5s
il fronte degli incapaci

Dopo 87 giorni del voto non c’è ancora un governo ufficiale, di quelli, per intenderci che illustrano il programma in Parlamento, ottengono la fiducia e poi lavorano nell’interesse del Paese. Ma in realtà…


Le ragioni di Mattarella contro chi se ne infischia della Costituzione

E’ fallito il governo del cambiamento. Su quella  strada si sono aperte  più buche che a Roma. Non ce l’hanno fatta Matteo Salvini e Luigi Di Maio a conquistare il Palazzo e a scrivere la storia. Il loro…


Chi non ha visto la destra in ascesa

Fa molto riflettere l’euforia con la quale i renziani, che ancora controllano il Pd, hanno accolto il tentativo per la formazione del nuovo esecutivo. Cosa c’è da brindare dinanzi a un governo che, nella sua…


Governo, centrodestra in pezzi. E' l'ora di Fico?

Centrodestra ai ferri corti. Meglio, in frantumi. E’ esplosa la coalizione coesa che non era solo un cartello elettorale. Guerra aperta tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini che il governo lo aveva visto ad…