Ora Zingaretti vuole
rimuovere il fattore P
dal partito del Lingotto

C’è poco da aggiungere alla lucidissima analisi che Nadia Urbinati ha scritto per l’Huffington Post. La proposta di Zingaretti si presenta con una debolezza di fondo nel suo impianto culturale. Parrebbe che il…


tsipras grecia

Grecia, la sinistra perde ma è viva. Non è successo come in Italia

″È una sconfitta ma non è la fine di un’èra” – faccio mia questa dichiarazione di Luciana Castellina, intervistata a caldo mentre era ad Atene la sera di domenica scorsa, quando arrivavano i risultati delle…


Noi democratici
e il rapporto con il M5S
per cambiare scenario

Non credo che il Partito Democratico sia destinato necessariamente a lacerarsi sul crinale dell’alleanza o meno con i Cinque Stelle o della permanenza o meno di Matteo Renzi nel partito. Queste questioni sono,…


Il Pd a un bivio: o ritrova il senso di comunità oppure è la fine

Gli ultimi due segretari del Pd eletti dalle primarie, Bersani e, ormai sembra certo, Renzi - come ha svelato il clamoroso passo indietro di Minniti dalla corsa delle primarie - se ne sono andati quando la…


Casta e principianti:
il governo populista

Il “complesso itinerario”, come l’ha definito il Capo dello Stato, si è concluso. Il Paese ha un governo dopo tre mesi dal voto. Un esecutivo imprevedibile prima del 4 marzo.  I giallo-blu, perché il verde…


Ma Grasso
non è Togliatti

Anche se non è stata una grande campagna elettorale, e l’impressione che ha suscitato la gestione della lista unitaria è stata quella di una operazione di mera sopravvivenza del ceto politico, è indispensabile…


Sinistra

La sinistra, per avere un’identità, ha bisogno di Berlusconi. Come se il bianco, per definire se stesso, avesse bisogno di dire che non è nero. Quando per dire ciò che si è si dice che cosa non si è, significa…