In ordine sparso
l'assalto a Bruxelles
delle truppe sovraniste

Fra poche ore sapremo quale sarà il peso politico dei nazionalisti nel Parlamento europeo che, essendo stati per decenni forze politiche marginali in alcuni paesi membri, sono ormai presenti in quasi tutta…


Se la via della seta
porta a Rotterdam

I Paesi Bassi sono il terzo partner commerciale europeo della Cina e anche in questi primi mesi del 2019 tra i due Paesi gli scambi sono cresciuti. Per la nuova via della seta il porto di Rotterdam non è più…


Ppe non caccia Orbán.
Per gli xenofobi di Fidesz solo "sospensione"

Viktor Orbán e il suo partito ultranazionalista e xenofobo Fidesz restano nel PPE. L’assemblea dei partiti popolari d’Europa, riunita ieri a Bruxelles, non ha avuto il coraggio di espellere il leader…


Orban verso l'espulsione
ma il PPE non è vaccinato
contro il sovranismo

I democratici cristiani europei cacceranno Viktor Orbán e le sue truppe dal PPE? Pare abbastanza probabile dopo che l’incontro che si è tenuto a Budapest tra il rais ungherese e il capogruppo dei popolari al…


No alla lista unitaria
serve una "coalizione
di innovatori"

Gli scenari che potrebbero aprirsi dopo le elezioni europee renderanno difficile l’applicazione della procedura degli Spitzenkandidaten che i partiti europei e poi i gruppi uscenti del Parlamento europeo…


Theresa May umiliata al Parlamento
la Brexit è un incubo
per Londra e l'Europa

La misura della sconfitta. Era questa l'unica incertezza che pesava sul voto di ieri a Westminster, ennesima – ma a questo punto tutt'altro che definitiva – giornata cruciale per la Brexit e per Theresa May.…


Scontro con la UE: il governo farà marcia indietro

Al di là dell’accordo firmato dai 27 sul progetto di Trattato che apre la strada al divorzio fra Regno Unito e Unione europea, il week end europeo a Bruxelles potrebbe essere qualificato con il termine usato…


Manovra, l'arroganza
di Roma e le debolezze
di Bruxelles

La Commissione UE ha risposto nel modo più duro possibile alla scelta del governo Salvini-Di Maio (e Conte) di andare allo scontro aperto sul deficit. E l’ha fatto aggiungendo un elemento di drammatizzazione…


Juncker ha la sciatica,
Salvini e Meloni
il dovere di scusarsi

Jean-Claude Juncker ha tanti difetti, politicamente parlando, ma non è un ubriacone. Non sappiamo se e quanto alcool consumi, ma sappiamo che il suo incerto incedere, notato in diverse occasioni e…


Sovranisti contro l'Europa per una sovranità che non avranno mai

Nei rapporti tra l’attuale governo italiano e le istituzioni europee abbiamo varcato una soglia di non ritorno? Matteo Salvini insiste e rilancia la sua campagna sul (presunto) etilismo di Jean-Claude Juncker.…


Orban sotto accusa
per i sovranisti europei
una batosta politica

La democrazia è fatta anche di sani paradossi. E così accade che un voto che non dovrebbe avere grandi effetti pratici rispetto a quello che proponeva chi lo ha promosso diventi invece un fondamentale fatto…


La democrazia illiberale di Orbán: la UE tace

Un nuovo fantasma si aggira per l’Europa. Si chiama democrazia illiberale e se qualcuno pensa che si tratti di un ossimoro probabilmente ha ragione sul piano della logica ma non su quello dell’analisi dei…