Internet

...Ci hanno detto che internet era una rivoluzione indispensabile. Ma nessuno ha previsto quanto ci sarebbe costato...La gente ha riversato la propria rabbia in rete e noi gliel'abbiamo lasciato fare, è stato…


Il grande salto dei nuovi media,
una sfida da raccogliere

Siamo partiti con un Novecento dei media di massa, che svolgevano una funzione di intermediazione tra le élites e le masse, come “L’Osservatore romano” nella Sicilia di Sciascia. Oggi dall’intermediazione dei…


Il cellulare come una telecamera
la nuova era dei media inizia ad Atocha

L’11 settembre 2001 può considerarsi l’ultimo evento del Novecento, l’ultimo rappresentato prevalentemente da dispositivi analogici e da operatori professionali; la rappresentazione dei drammatici attentati…


La Rete e la favola
della democrazia diretta

È singolare l'intervista rilasciata da Casaleggio - presidente della Casaleggio e della piattaforma Rousseau, finanziata dai 5stelle - sui destini del mondo nei prossimi decenni, e in questo contesto sul…


Il bullismo social del vicepremier: la sinistra rompa la trappola

Tremila tweet dal gennaio 2017 a oggi. Tremila diviso cinquecento giorni - il tempo di Trump alla Casa Bianca - fa sei tweet il giorno. Un record? Forse. Reggerà fintanto che qualcuno non lo confronterà con i…


Ritrovare senso e ruolo dell’umanità

Che cos’è un uomo? Forse invece di continuare a rincorrere Salvini - e i suoi tanti compagni di strada della destra montante - sul terreno dell’improvvisazione e dell’eccesso che si è scelto come quotidiano…


Populismo

Oggi il popolo in senso stretto non esiste. Dopo l’esaurimento dei grandi movimenti sociali del XX secolo sono gruppi ristretti di intellettuali, élite o avanguardie che si attribuiscono il compito di guidare…


Norvegia, paradiso delle news on line

La Norvegia è il primo Paese al mondo per penetrazione delle notizie online. Secondo il rapporto dell’Istituto Reuters sull’informazione digitale, l’87% dei norvegesi per sapere cosa accade utilizza, in ordine…


Quando l'algoritmo detta
la musica dei diritti d'autore

Negli Stati Uniti, da quando si cominciarono a vendere cilindri e dischi con registrazioni musicali, a partire dal 1889, fino all’approvazione di una nuova legge sul copyright nel 1909, nessun autore o editore…


Memoria

Pensiamoci: in ogni cultura c'è sempre stata un'élite, che aveva accesso ai magazzini della memoria e dunque al sapere, e una massa più o meno ampia, che ne era esclusa. Oggi accade che abbiamo di nuovo…