La manovra: una sberla
all'Europa,
un'illusione per l'Italia

La prima manovra finanziaria del governo Lega-M5S ha pienamente mantenuto gli obiettivi che si erano dati i vincitori delle elezioni del 4 marzo: condono per i furbetti del fisco, superamento della legge…


La piazza e la sinistra senza rotta
e senza bussola

Nei giorni scorsi su strisciarossa si è aperto un interessante dibattito sul futuro della sinistra (o delle sinistre) in Italia. Da una parte Graziella Priulla e Ella Baffoni ( Leggi qui ) si sono confrontate…


Il peggio deve venire
L'alternativa va
preparata subito

Ciascuno di noi avrà notato come nella società italiana si stiano moltiplicando i piccoli segnali di ripresa di sinistra e soprattutto delle critiche al governo. Si è passati dalla atonia post voto a questi…


Sinistra e destra

C’è una tesi pericolosa che individua nella distinzione tra alto e basso la frattura che spiegherebbe oggi la politica. Impossibile negare che viviamo in una società fortemente diseguale. Ma sono tra quanti…


Il sindacato

...si è aperta una finestra di opportunità per riproporre in maniera finalmente credibile la prospettiva dell’unità sindacale. Approfittarne si deve, prima che il vento di destra che soffia anche nel nostro…


Svezia, la sinistra tiene
ma il pericolo
viene dall'ultradestra

In questa elezione svedese non c’è nulla da esultare. Nessuno “scampato pericolo” per le sinistre, per il “modello sociale nordico”, per una crescita economica meno disumana e precarizzante, per una…


Ostracismo

…I paesi nordeuropei in vista delle elezioni avevano alzato fili spinati e andavano a caccia di voti facendo leva su una strategia della paura fondata sull’ottuso populismo. Come se così  potessero combattere…


Il tuo vicino

L’umore che il populismo di destra indica è un fallimento della sinistra, in modo simile a quanto avvenuto negli anni Venti e Trenta qui in Europa. I partiti di destra entrano in scena con una risposta molto…


Svezia, cresce l'estrema destra

L’ultima volta che i socialdemocratici svedesi non ce la fecero ad arrivare primi alle elezioni nel voto popolare, la prima guerra mondiale era iniziata da due mesi. Scattò comunque a loro favore il maggior…


Genova e i frutti malati delle privatizzazioni e delle concessioni

Da qualche anno un interessato chiacchiericcio ci dice ad ogni pie' sospinto che il futuro dell’Italia deve collocarsi dentro il concetto di smart city. Intendiamoci, tutto il gruppo di testa dei paesi…


Il caso Svezia: meno
diritti sociali producono
più xenofobia

Seguendo la campagna elettorale svedese colpisce, tra i molti validi, uno studio della grande confederazione sindacale LO intitolato Högerpopulismen och jämlikheten (Populismo di destra ed eguaglianza).…


La sinistra non può illudersi di dividere i "gialloverdi"

L’errore analitico più grossolano, in cui può oggi incappare la sinistra, è quello di interpretare il governo gialloverde come un complesso chiaramente diversificato entro cui è quindi agevole distinguere un…