Nella Cuba del dopo Fidel
Sognando un nuovo inizio

Sono seduto al bar “El Louvre", davanti all’hotel Inglaterra. Siamo al centro de L’Avana, sul Paseo del Prado. É il primo giorno di un viaggio a Cuba, immersi in un caldo afoso. Un’orchestrina di musicanti,…


Perché Marx parla ancora a noi
e non si fa mettere in soffitta

Nel bicentenario della nascita stiamo facendo ancora una volta i conti con la vitalità del pensiero di Marx. Senza partiti e organizzazioni di massa che si rifacciano alle sue idee, senza più i marxismi che…


L'ironia di Ciconte, nostro zio Nuccio
Veltroni: grande giornalista dell'Unità

Sapevo che avevi la maschera dell'ossigeno e per questo non ti ho chiamato, ma ho cercato di scherzare via Facebook:  Nuccio - Nuccio Ciconte - non farci preoccupare, getta la maschera. Rileggo ora i messaggi,…


Il fallimento del guevarismo
intrappolato nella violenza

Che cosa davvero resta del Che, oggi, mezzo secolo dopo la sua morte? Che cosa si salva, in questa babele di ossificati slogan rivoluzionari e di sfrenato mercantilismo? Che cosa si può…


Cristo

In questi giorni siamo moltissimo accorati per il Che. Il suo volto di Cristo dei nostri giorni mi sta sempre davanti agli occhi come una specie di muto rimprovero a tutti noi che non riusciamo a cambiare il…


Che Guevara, riflessioni
su un mito che non muore

La mattina dell’8 di ottobre di mezzo secolo fa, Ernesto Guevara de la Serna, meglio noto come “el Che” venne ferito e catturato in quel della Quebrada del Churo, nella provincia di Santa Cruz, al termine…