Lo sciopero

Lo sciopero è un’arma. Non ha nulla a che vedere con la beneficenza. Somiglia piuttosto alla spada dei cavalieri medioevali che veniva consacrata sull’altare in difesa dei deboli e degli oppressi. Se era…


Perché Marx parla ancora a noi
e non si fa mettere in soffitta

Nel bicentenario della nascita stiamo facendo ancora una volta i conti con la vitalità del pensiero di Marx. Senza partiti e organizzazioni di massa che si rifacciano alle sue idee, senza più i marxismi che…


Aris Accornero che stava, senza miti, sempre dalla parte degli operai

Con Aris Accornero ci lascia non solo un professore, un sociologo, ma uno studioso che stava dalla parte degli operai. Che però non era certo quello che oggi potremmo chiamare un “populista”, o un demagogo.…


Addio Carniti, difensore degli “ultimi”
e grande combattente per l'unità

Non è facile dire addio a Pierre Carniti. Come non è mai facile dire addio a una stagione memorabile. Quella contrassegnata da una stagione indimenticabile, negli anni  sessanta-settanta. Quando immensi cortei…


Di Vittorio: «Per una cultura nazionale,
cioè profondamente popolare»

Dal 9 all'11 gennaio 1953 si svolge a Bologna il secondo congresso nazionale della cultura popolare (il primo Congresso si era tenuto a Milano, nella sede del Castello Sforzesco, il 7 e l'8 dicembre 1946; il…


Socialismo

Sono convinto da sempre che il socialismo deve essere quell’ordinamento socio-politico, economico e culturale capace di comprendere nel modo più pieno e totale e soddisfare i bisogni e gli interessi della…


Operai

Ah poveri operai senza silenzio né ideali / nei cortei così frequenti, rotti e tristi! / Per dignità e buon gusto nemmeno i giornali ne parlano più, tanto meno gli illustri colonnisti / opinion leaders dei…


L'eclissi della sinistra
nella città dei Cantieri

Era città di sguardi lunghi. Ora pare un posto di pensieri sincopati, dettati da paura (sicura), cinismo (forse), impotenza (certa). Abbandonate il luogo comune, se volete capire Castellammare di Stabia, che…


Miseria

Non può esserci elaborazione dei dirigenti dove manca l’attività teorica, dottrinaria dei partiti, dove non sono sistematicamente ricercate e studiate le ragioni della classe rappresentata. Quindi scarsità di…