La parola è vita: Etty Hillesum
e il diario dall’orrore di Auschwitz

Ricordiamo l’Olocausto perché, in virtù dei più vari motivi, tutti comunque umani, non possiamo dimenticare. E ciascuno ha il suo nodo, il suo chiodo che duole, una straziante artrite della memoria…



Donna di pace

Quando sono diventata nonna ho imparato a non odiare più nemmeno i ragazzi tedeschi che ci avevano insultato. Mi scoprii diversa, pronta a fare il mio dovere di testimone senza usare mai la parola…



Così PieroTerracina raccontava ai ragazzi
la Storia e la sua storia

Sono passati quasi vent’anni, ma Piero Terracina mi torna in mente come se lo avessi visto ieri. Quando eravamo davanti all’albergo di Cracovia, ad aspettare nel freddo polacco il pullman che ci…



Quei falsari della storia che abitano a Bruxelles

Andando oltre le loro abituali competenze, i deputati europei hanno apparecchiato la più stupida delle frittate. Secondo la risoluzione votata dal Parlamento tocca proprio a quell’aula di infinita…



27 gennaio, mai dimenticare. Per impedire che ritorni l’orrore

Vi sono due verbi per indicare il venir meno della memoria. Si tratta di termini apparentemente identici, e che invece alludono a situazioni diverse. Di-menticare, letteralmente, vuol dire far uscire…



La stellina di Liliana Segre

Ci sono piccole domande quotidiane che possono fare da detonatore e riproporre, in modo persino più tangibile di tante ricostruzioni storiche, i drammi dell’umanità. “Nonna mi racconti di quando eri…



Segre, una donna che serve all’Italia

Liliana Segre è senatrice a vita. La prima nomina di Sergio Mattarella non poteva essere migliore. Liliana è una delle poche, ormai, sopravvissute ai campi di concentramento nazisti. Lei, ad appena…



Aimée & Jaguar, l’amore
impossibile ai tempi del nazismo

L’incontro avvenne all’ora del tè d’un pomeriggio di novembre del 1942 in un locale che non esiste più, il Cafè Berlin, a due passi dallo Zoo. Una donna e una ragazza che non avrebbero potuto essere…