Di Maio, trattative e aria di prima repubblica

Finora siamo stati travolti dalle parole. Dalle parole e dalle formule. Nemmeno un’idea, dico una. Nemmeno un contenuto – figurarsi un progetto - sul quale cercare faticosamente di costruire…



“Moro rapito”, Natta non ci credeva
Il 16 marzo di Montecitorio

16 marzo 1978, le nove del mattino. Lungo via Uffici del Vicario, dove affaccia il palazzo dei gruppi parlamentari, stavo salendo alla Camera dove alle dieci Andreotti avrebbe presentato il suo sesto…



Comunista

Qualcuno era comunista perché sognava una libertà diversa da quella americana. Qualcuno era comunista perché credeva di poter essere vivo e felice, solo se lo erano anche gli altri. Qualcuno era…



Quel “capitalismo straccione”
che divideva Amendola da Trentin

Spero che siano in molti a leggere il libro di Franca Chiaromonte e Fulvia Bandoli ”Al lavoro e alla lotta. Le parole del Pci” (Harpo editore) Anzitutto coloro che vivono nella sfera magica di…