Grande Bellocchio con “Il traditore”
su Buscetta tra tragedia e farsa

Punto primo: “Il traditore” di Marco Bellocchio dura due ore e mezza e quando finisce dici “di già?”. Ne vorresti di più.  Punto secondo: “Il traditore” di Marco Bellocchio esce oggi nei cinema,…


Gli anni di De Michelis
tra eccessi
e passione politica

Si potrebbe quasi leggere come una metafora la scomparsa a 78 anni del socialista Gianni De Michelis: era stato tra i primi a provare ad associare il potere al piacere, non abbandonandosi alla scena, come in…


Non chiamate
quella di oggi
"questione morale"

La tentazione ricorrente e persistente è quella di considerarla soltanto una sottigliezza terminologica, priva di implicazioni concrete. Un dettaglio, una curiosità, un cavillo, buoni ad alimentare…


C'era una volta
il centro destra, ora
c'è la destra e basta

Sono sotto gli occhi di tutti le imponenti trasformazioni che si stanno sviluppando in questo periodo nel sistema politico italiano: andrebbero perciò analizzate in modo specifico e ravvicinato. Vorrei in…


Se ci fosse luce

Mia dolcissima Noretta, bacia e carezza per me tutti, volto per volto, occhi per occhi, capelli per capelli. A ciascuno una mia immensa tenerezza che passa per le tue mani. Sii forte, mia dolcissima, in questa…


Legge "truffa", quando la Dc scoprì il maggioritario

Dopo la vittoria del 18 aprile 1948, la Dc navigava in acque tutt'altro che tranquille. Aveva conosciuto un vivace dibattito interno già al congresso di Venezia (giugno 1949). La richiesta di Giuseppe Dossetti…


Quell'ignobile oltraggio ad Aldo Moro
che nessuno si affretta a cancellare

E’ una scritta oscena, tremenda, apparsa su un muro di Roma, la capitale d’Italia. E’ tracciata con lettere cubitali rosse e dice: “Chi cazzo se ne frega se è morto Aldo Moro”. E’ una scritta immobile,…


Di Maio, trattative e aria di prima repubblica

Finora siamo stati travolti dalle parole. Dalle parole e dalle formule. Nemmeno un’idea, dico una. Nemmeno un contenuto – figurarsi un progetto - sul quale cercare faticosamente di costruire un’alleanza, una…


"Moro rapito", Natta non ci credeva
Il 16 marzo di Montecitorio

16 marzo 1978, le nove del mattino. Lungo via Uffici del Vicario, dove affaccia il palazzo dei gruppi parlamentari, stavo salendo alla Camera dove alle dieci Andreotti avrebbe presentato il suo sesto e non…


Comunista

Qualcuno era comunista perché sognava una libertà diversa da quella americana. Qualcuno era comunista perché credeva di poter essere vivo e felice, solo se lo erano anche gli altri. Qualcuno era comunista…


Quel "capitalismo straccione"
che divideva Amendola da Trentin

Spero che siano in molti a leggere il libro di Franca Chiaromonte e Fulvia Bandoli ”Al lavoro e alla lotta. Le parole del Pci” (Harpo editore) Anzitutto coloro che vivono nella sfera magica di Facebook e che…