Stato e felicità

Gli Stati unificano gli uomini affinché in questa unione, e tramite essa, ogni singolo possa meglio e più sicuramente godere la propria parte di felicità. La somma delle singole felicità di tutti i cittadini è la felicità dello Stato. Non ne esiste altra. Ogni diversa felicità dello Stato, nella quale una parte anche minima dei cittadini soffra o debba soffrire è una tirannide camuffata.

Gotthold Ephraim Lessing