Razzisti, basta
odio e violenza
tornate indietro


Quando ci riferiamo a delle persone parlando di invasione, di infestazione, noi stiamo attingendo direttamente al linguaggio del suprematismo bianco. Per questo non voglio più sentire la domanda: “il nostro presidente è razzista?”. Lo è.

Nella morsa del suprematismo bianco

Ma quello che devo dire ai giovani uomini e sempre più anche alle giovani donne di questo Paese che stanno cadendo nella morsa del suprematismo bianco, che si trovano a radicalizzarsi in un vortice di vetriolo contro i latinos, contro gli immigrati, contro gli afro-americani, contro tutti i neri, contro tutti gli ebrei, contro tutte le persone di differente fede, quello che devo dirvi è: tornate indietro.

Perché c’è una madre che vi sta aspettando, lo so. Io so che c’è un insegnante che vi sta aspettando e che dice: “che cosa è successo al mio ragazzo?”. Che cosa è successo al mio amico?

E saremo sempre qui a tenere un posto per voi, perché torniate indietro. Vi ameremo di nuovo, non siete andati troppo lontano. So che questa società crea isolamento, so che questa società crea depressione, so della mancanza di opportunità qui, da Brownsville a El Paso.

Non sei più uomo se impugni una pistola

Ma questo non ha a che fare solo con le armi da assalto. Ha a che fare con la violenza delle armi in tutte le nostre comunità. Sia che scaturisca dalla misoginia o dal razzismo, tu non sei più uomo se impugni una pistola. Non sei più uomo se sei capace di violenza. Non sei più forte se strappi la vita di un altro.

Dobbiamo essere sicuri di riuscire a cambiare tutto ciò nella nostra cultura. Porre rimedio a tutto ciò vuol dire aggiustare le leggi, ma soprattutto la nostra cultura.

Dobbiamo andare in profondità, abbiamo bisogno di andare a fondo, perché non sono solo quelli che hanno ceduto all’odio che devono cambiare. Abbiamo bisogno di imparare ad amare di più, se vogliamo riportarli indietro.

 

* Alexandria Ocasio-Cortez è stata eletta al Congresso Usa nel 2018, nelle file dei democratici. Il discorso, di cui abbiamo pubblicato ampi stralci, è stato pronunciato alla veglia dopo le stragi di El Paso e Dayton e su Twitter ha raggiunto 3,1 milioni di visualizzazioni

Il video