Nessuno

Oggi non è morto nessuno, nessuno se n’è accorto, nessuno lo sa, nessuno se lo ricorderà. Nessuno se lo piange e nessuno l’accompagna al camposanto. E se qualcuno lo mette sottoterra è solo perché se no il cadavere puzza e impesta l’aria, ma ce lo metterà sottoterra e basta… Perché quello che è morto da vivo era nessuno, e adesso che è morto è diventato niente. Niente lui e niente tutti gli altri come lui. Gente che non fa numero.

Ascanio Celestini (Pro patria)