La visione di Susan Sontag per entrare
nella storia americana del Novecento

Oltre la letteratura – come recita il titolo in copertina – per restare all’interno della letteratura. Una collezione di interviste ottimamente tradotte e curate da Luana Salvarani per Medusa edizioni, che restituisce in poche pagine il profilo complesso e articolato di Susan Sontag: probabilmente l’ultima intellettuale capace ancora di influenzare il dibattito pubblico stimolandolo e intrecciando in maniera formidabile temi e sguardi.

Partendo dalla sua stessa biografia, analizzando il proprio percorso intellettuale, Susan Sontag introduce temi culturalmente per lei vitali. Il suo discorso sull’essenzialità della letteratura quale vero e proprio luogo di relazione e le sue riflessioni sulla fotografia quale strumento capace di mettere in crisi la letteratura stessa vivono attraverso queste interviste nel doppio campo di un’autrice che rilegge se stessa, ma mai in maniera narcisistica. Susan Sontag rilancia le analisi arricchendole e chiarendo una visione che ad oggi è ancora tutta da approfondire pienamente.

Sontag diviene, attraverso le domande dei suoi interlocutori, un prisma formidabile attraverso cui rileggere la storia intellettuale americana del secondo Novecento e al tempo stesso mette in mostra la dinamica fruttuosa dello scambio tra Europa e America in quel circolo virtuoso dentro al quale lei fu una vera protagonista e agitatrice culturale. Mai una parola è spesa per retorica, posa o peggio ancora consolazione intellettuale. Sontag parla di necessità, di bisogno e soprattutto di efficacia perché se la letteratura intesa in senso ampio come la qualità ultima della scrittura non vive per un pubblico e in fondo nemmeno per i suoi lettori è vero al tempo stesso che la letteratura è l’insieme indefinibile e inscindibile tra autore e pubblico, tra autore e la società dentro la quale prende forma la lotta e il conflitto.

Oltre la letteratura è un’introduzione e al tempo stesso un approfondimento curioso all’opera e al pensiero di un’autrice che oggi manca incredibilmente nel panorama globale, una pensatrice leggera capace di dare forma e senso ad ogni sua parola.

 

Oltre la letteratura. Conversazioni con Susan Sontag
Cura e traduzione di Luana Salvarani
Medusa Edizioni, 13,00 euro – 116 pagine