La rabbia del Cile

Le proteste scoppiate in Cile sono l’espressione di un popolo frustrato. Questa crisi non si risolve con i militari per strada, ma con profondi cambiamenti. Il sistema neoliberista ha venduto o privatizzato tutto: istruzione, sanità, acqua, gas, trasporto collettivo, ecc. La disuguaglianza sociale ed economica è vergognosa. Le persone sono infuriate per i salari da fame e costo della vita, che costringono a vivere a credito o in povertà, mentre i ricchi accumulano sempre di più. Ciò crea violenza. Così sono iniziate tutte le rivoluzioni.
Isabel Allende