Il pallone

Per me, che arrivo dal Sudamerica, il pallone è un’utopia, un riscatto, un’opposizione al potere. Da bambino, orgoglioso figlio di emigranti veronesi, a San Paolo del Brasile, giocavo a calcio con i miei coetanei, mulatti ebrei giapponesi polacchi. E quella palla di stracci e speranza era la nostra lingua in comune. Il nostro modo per stare insieme, sognare, capire e farci capire. Già, che tempi. Quando eravamo noi “gli altri”.

Eduardo Galeano