Il blocco imposto dagli Stati Uniti  ha fatto perdere a Cuba, per la prima volta, più di 5 miliardi di dollari all’anno e  diverse compagnie le hanno negato le forniture per alleviare la pandemia di coronavirus per paura di ulteriori sanzioni.

Le nuove misure imposte da Washington nel bel mezzo della campagna presidenziale statunitense hanno riguardato principalmente l’importazione di alcool e tabacco dall’isola, oltre a limitare la ricettività turistica sulle proprietà del governo cubano.