Emilia

Emilia sognante fra l’oggi e il domani/ Di cibo e motori, di lusso e balere/ Emilia di facce, di grida, di mani/ Sarà un grande piacere/ Vedere in futuro, da un mondo lontano/ Quaggiù sulla terra una macchia di verde/ E sentire il mio cuore che batte più piano/ E là dentro si perde.

Francesco Guccini