Due papà per Baby Sphengic, la famiglia arcobaleno non scandalizza i pinguini

Al Bioparco di Roma sono arrivati nove coppie di pinguini della specie Spheniscus demersus detta del Capo che vivono originariamente lungo le coste del Sudafrica, vicino al Capo di Buona Speranza, e della Namibia. In realtà da quando dichiarato dai responsabili del Bioparco questi esemplari provengono dallo Zoo di Bristol e da ZOOM, parco con animali vicino Torino. Il motivo: è una specie in via di estinzione. Agli inizi del Novecento erano due milioni e mezzo, ora sono 50.000 ed è questa la ragione per la quale sono stati accolti nel Bioparco, per conservare la specie.

Al Sea Life Aquarium di Sidney in Australia vi è un’altra specie di pinguini, Pygoscelis papua, detti Gentoo, così chiamati dagli abitanti della isole Falkland. Sono tra i pinguini più veloci a nuotare. Ve ne sono diverse coppie. E’ una colonia giovane e ci sono ancora delle coppie inesperte che non si occupano in modo continuato del loro nido e delle uova. Vanno a farsi un bagno dimenticando i loro doveri di genitori. Ma una delle coppie di pinguini Gentoo è straordinaria. Perché loro due sono dei genitori molto pazienti ed efficienti. Si curano in modo perfetto delle uova. Hanno costruito il nido migliore e lo occupano tutto il tempo che serve per la schiusa delle uova e la crescita dei piccoli. Hanno una particolarità questi due pinguini. Sono due maschi. Si chiamano Sphen e Magic. Quando hanno cominciato a frequentarsi nel momento del corteggiamento i due pinguini cantavano ognuno davanti all’altro in modo tale da riconoscere sempre la voce dell’altro. Una pratica non così essenziale nella piccola colonia al Sea Life Aquarium di Sidney ma essenziale in presenza di migliaia di esemplari.
Coloro che si occupano dell’Acquario hanno notato che i due stavano sempre insieme e preparavano con molta cura un grande nido. Hanno pensato di dare loro un uovo finto e vedere che cosa succedeva. I due pinguini se ne occupavano con continuità. Quindi quando un pinguino femmina eterosessuale ha abbandonato uno delle due uova che aveva prodotto, hanno pensato di dare l’uovo a Magic e Sphen.
Il periodo politico in cui questo succedeva (probabilmente i due pinguini non ne sapevano nulla!) era delicato in Australia. Da poco tempo erano stati legalizzati i matrimoni gay. Erano vietati dal 2004: ci sono voluti 13 anni, 20 proposte di legge andate a vuoto e un referendum popolare nel 2017. I due pinguini a loro insaputa sono divenuti un simbolo per il paese. Se una colonia di pinguini può comportarsi così, una nazione di esseri umani lo può sicuramente fare a sua volta, pensavano in molti. Coloro che si occupano di Magic e Sphen non sanno perché i due si sono scelti reciprocamente anche perché hanno una grandi differenza di età tra loro. Sphen ha sei anni, mentre Magic ne ha tre. A lui piace giocare, gli piacciono i visitatori umani, l’altro è più serio, meno interessato ai giochi e agli umani. Però ognuno di loro amava il tipo di sassolini che l’altro portava per realizzare il nido. Hanno cominciato a cantare uno di fronte all’altro e quella era la prova che stavano formando una copia, senza avere naturalmente l’autorizzazione di nessuno (umano). Si cercavano e si trovavano.
Coloro che si occupano dei pinguini hanno avuto una discussione franca ed accesa. Dovevano o no lasciar fare ai pinguini quello che volevano dal punto di vista della formazione di una coppia? Hanno deciso che ogni pinguino poteva decidere come voleva, non avrebbero scoraggiato nessuno nella scelta del compagno. “L’amore è l’amore”, hanno dichiarato, come scrive il The New York Times del 28 gennaio 2019.
Una delle cose che devono sapere i bravi genitori di pinguini Gentoo è quando le uova si stanno schiudendo. E ci possono volere molti giorni. Sphen e Magic se ne sono accorti subito. Quando il pulcino ha iniziato a avere la testa fuori dal guscio i due genitori hanno subito iniziato a cantare per iniziare il processo di riconoscimento. Anzi, raccontano quelli del team dei pinguini, hanno cominciato a cantare anche prima che l’uovo cominciasse a schiudersi. Il piccolo, una femmina di 91 grammi a cui è stato dato il nome di Baby Sphengic, è stato l’unico pulcino a rompere l’uovo di tutta la colonia.
Hanno iniziato a dar da mangiare a turno alla piccola, mentre l’altro cantava per incoraggiare. Ora sono in tre e i due genitori incoraggiano, aiutano ed educano la piccola, mandandola a letto quando è ora e controllando tutto quello che fa.
“I pinguini nascono con l’abilità di crescere i piccoli dall’inizio e questa capacità la hanno indipendentemente dall’essere maschi o femmine. E questo è un fatto interessante da tener presente. Anche noi umani siamo così.” Ha dichiarato un membro del team. Da poco la piccola ha iniziato a nuotare. Con Sphen e Magic vicino a controllare pronti a tuffarsi in caso di necessità.
Morale: non c’è nessun motivo di fare della morale ai pinguini, che giustamente ne fanno volentieri a meno. Non c’è nessun motivo per fare la morale agli umani, che comincerebbero a fare sondaggi e a dividersi sui social media, dimenticandosi presto dei pinguini.