Diplomazia culturale

La scelta fatta allora da Enrico Letta di aprire i rapporti con l’Iran e mandare me a discutere delle relazioni tra i due Paesi è stata intelligente, […] perché sottolineava che l’Italia ha sempre svolto un’opera di diplomazia culturale: la capacità di utilizzare il pretesto di restaurare un monumento o di creare una scuola di formazione dei beni culturali per aprire una relazione con un paese lontano da noi, ma nello stesso tempo con una cultura e una storia molto vicine alle nostre.

Massimo Bray