Contro l’odio

Il razzismo è il cancro morale dell’uomo moderno e, appunto come il cancro, ha infinite forme. E’ l’odio che nasce dal conformismo, dal culto della istituzione, dalla prepotenza della maggioranza. E’ l’odio per tutto ciò che è diverso, per tutto ciò che non rientra nella norma. Guai a chi è diverso! Questo il grido, la formula, lo slogan del mondo moderno. Quindi odio contro i negri, i gialli, gli uomini di colore: odio contro gli ebrei, odio contro i figli ribelli, odio contro i poeti.

Pier Paolo Pasolini, 1962