Comunista

Qualcuno era comunista perché sognava una libertà diversa da quella americana. Qualcuno era comunista perché credeva di poter essere vivo e felice, solo se lo erano anche gli altri. Qualcuno era comunista perché aveva bisogno di una spinta verso qualcosa di nuovo. Perché sentiva la necessità di una morale diversa. Sì, qualcuno era comunista perché con accanto questo slancio ognuno era come più di sé stesso. Era come due persone in una.

Giorgio Gaber