Che fare?

Che fare? In quale direzione dobbiamo cercare di spingere le cose? E allora: vogliamo un’Italietta ridimensionata e rattrappita, sempre più squilibrata nelle sue aree geografiche, permanentemente percorsa da tensioni e turbata da laceranti contrasti, decadente, o vogliamo imprimerle un processo di crescita civile e di trasformazione economica e sociale democraticamente diretto e governato? Questo è il nodo.

Enrico Berlinguer