Su Abraham Lincoln
e sulle parole
che lasciano il segno

La stima (per le cose che dice da sempre) e la riconoscenza (per la profondità con cui le dice) che mi legano da anni, da semplice lettore, al pensiero e alle parole di Nadia Urbinati non possono impedirmi,…


Negli ospedali
si muore
Ma le fabbriche?

Chi ha perso un familiare, chi ha perso (o perderà) il lavoro, chi ha perso una bella fetta di reddito, chi ha perso libertà di muoversi, di vedere amici o andare in libreria o al cinema. Il conto del virus è…


Caro Galli della Loggia,
il virus se ne frega
della nazionalità

Da qualche tempo a questa parte, Ernesto Galli Della Loggia non cessa di ricordarci il valore della “identità” e di quella di “italiana” in particolare: rivolgendo questa raccomandazione soprattutto a quanti…


Epidemia, la pessima
prova dei media
ormai simili ai social

Nell’Italia in balìa del coronavirus, una delle battute ricorrenti, sui social e sui più blasonati mass media, è questa: “Nulla sarà come prima!”. L’affermazione si riferisce allo stile di vita e alle…


I due Matteo, un virus
e la responsabilità
calpestata

Nella prima pagina de La Repubblica leggo questo titolo: “Renzi e Salvini attaccano Conte. L’ombra di un governo di emergenza”. I due Matteo, alleati, usano anche il coronavirus per dare l’assalto alla…


Le Vele di Scampia
e quella Napoli a cui
hanno sottratto la luce

Alla fine, perse il consueto aplomb istituzionale perfino Rosa Russo Iervolino. Era il 2006, e il  "gomorrismo" nascente indicava nelle Vele la Gotham City della camorra, il luogo ultimo, estremo, della…


E ora la paura del virus diventa un problema per la democrazia

“Mangiano i serpenti e poi i cinesi crepano”. Il titolo del quotidiano "Libero" è un condensato dello spirito pubblico che si va diffondendo nei giorni della Grande Paura per il coronavirus. Non è questione…


Erosione, il mare si mangia le coste. "Italia sicura" è un fallimento

Dalle rilevazioni digitali di questi giorni compiute dall’Istituto idrografico della Marina di Genova la conferma che il fenomeno dell’innalzamento del mare risulta sempre più accelerato: venti centimetri in…


L'anno che verrà,
come cantava Dalla, sarà bellissimo

L’anno che verrà “porterà una trasformazione, che tutti quanti stiamo già aspettando, sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno”. Sarà un anno bellissimo, come voleva Lucio Dalla (1979). L’anno che verrà,…


Ilva-Arcelor Mittal:
era tutto scritto ancora
prima di cominciare

Arcelor Mittal se ne vuole andare da Taranto. Ma va? Ed è proprio Calenda, quel Calenda che da ministro dello Sviluppo Economico aveva agevolato, forzato, costruito ponti d’oro per arrivare all’accordo col…


Mozione Segre, geografia morale di un paese
senza memoria

La senatrice Liliana Segre mi pare abbia dimostrato una considerevole cautela (ma si potrebbe dire una considerevole signorilità) nel dichiararsi “stupita”, solo “stupita”, dall'astensione di numerosi suoi…