Ora i Cinquestelle sfuggono ai microfoni

Non ridono più, in tv e per la strada. In verità, non hanno mai riso con quel senso di liberazione che il riso porta naturalmente con sé. Piuttosto, ghignavano, mostravano i denti, come Luigi Di Maio,…


La scuola classista
nelle note dei presidi

«Tutto ciò favorisce il contesto di apprendimento». La polemica che si è scatenata nei giorni scorsi sui documenti di autovalutazione di alcune scuole superiori ha a che fare con una frase così. La scuola…


Tav Torino-Lione, Parigi non ci crede più

In Italia è un tema del tutto assente dalla campagna elettorale, in Francia il governo mantiene sul punto un insistito, scrupoloso silenzio: il Tav Torino-Lione, la linea ferroviaria ad alta velocità che…


Immigrati, smettiamola
d'inseguire post-verità

Quando l’intolleranza e la violenza colpiscono in modo feroce e fascista è impossibile non cominciare innanzitutto da una condanna, e anche da una violenta repulsione. Questo sentimento di civiltà politica…


Macerata, niente cortei
Ma la destra si scatena

Stamattina a Roma uno striscione inneggiante allo sparatore di Macerata. In rete una ridda di ammiratori della testa tatuata. La vicenda, agitata come una bandiera elettorale dalla destra, tutta la destra,…


Parliamo dell'ormone della crescita

Cresciamo o non cresciamo? E quanto cresciamo? Se vivessimo in un Paese normale dovrebbe essere questo il tormentone dei dibattiti politici dentro e fuori il Parlamento. Perché un’economia che per dieci anni…


Le liste di Renzi e il dopo Pd

Premessa: in ogni elezione ci sono scelte discutibili, esclusioni eccellenti, favoritismi, territori discriminati, e fioccano gli appelli per recuperare questo o quel candidato. Dunque - sotto questo aspetto -…


La campagna elettorale non parla di scuola

Un documento della Ragioneria dello Stato all’inizio del 2015 dimostrava che dopo la grande crisi del 2008 la spesa pubblica in Italia era aumentata. Solo in pochi settori era, al contrario, diminuita. E che…


Berlusconi, come se nulla fosse accaduto

“Noi siamo un paese senza memoria, il che equivale a dire senza storia”, scrisse Pier Paolo Pasolini nel 1975, prima di essere ucciso all’Idroscalo di Ostia. Sono passati quarantatré anni e quel giudizio,…


Dai vaccini all'Europa, destra divisa su tutto

Sicuri di sé Quindi arroganti. I sondaggi danno vincente il centrodestra e i leader di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia (i quarta gamba non hanno già alcuna voce in capitolo) esibiscono la loro teorica…


Berlusconi nel simbolo insulto alla democrazia

Pregiudicato. Non candidabile e non eleggibile per una legge dello Stato, la Severino. Eppure Silvio Berlusconi, esibendo con sfrontatezza il consueto disprezzo per le regole e le norme, non ha esitato a far…


Il pasticcio Rosatellum e quella strana lista

Che meraviglia di democrazia sia la nuova legge elettorale lo mostra con chiarezza la vicenda piccola piccola delle firme da raccogliere per i poveri radicali. All'improvviso ci si accorge che chi non è…