Riflessioni dopo il contagio, se il guaritore ci ammala più della ferita

Niente riflette meglio gli ultimi mesi della parola “contagio”. Stranamente apocalittica e familiare, sta ridisegnando le nostre abitudini, i modi della nostra convivenza. Già da tempo presentivamo che una…


Anatomia di una convivenza,
fame e dolcezza nei versi di Leporatti

Com’è difficile convivere, in questo secolo di solitudini. Convivere significa mettersi a nudo, trascinare in casa le scarpe sporche di fango, mostrare gli spigoli di una personalità che all’esterno, per…


La poesia di Minardi svela i giochi
nascosti dietro ai luoghi comuni

Il rider è l’immagine del nostro tempo. Durante il confinamento, è stata la figura che ha permesso alle persone di conservare, almeno in parte, alcuni rituali di piacere. Per non parlare dei corrieri, che…


Da Sereni a Franzin, quando la poesia
fa i conti con i "poveri operai"

1437. Sono i morti sul lavoro nel 2019 secondo l'Osservatorio Indipendente di Bologna. Sono dati più alti rispetto a quelli riportati dall'Inail perché considerano anche tutto il mondo parallelo del sommerso.……


Anedda e il nome degli schiavi
che costruiscono le nostre piramidi

In questi giorni di pandemia, viene ripetutamente detto “non sarà mai più lo stesso”. Si parla di rottura, come se la storia degli uomini fosse un’asta: se si rompe, la si cambia con un’altra. Diversa asta,…


Etnapolis: l'eccitazione del consumo
che nasconde la precarietà dell'esistenza

“Etnapolis” è uno dei tanti centri commerciali disseminati nel nostro paese, dal nome accattivante, promettente: situato ai piedi dell’Etna, non vuole essere semplicemente un centro commerciale, ma una vera e…


Come i figli di Clodoveo sulla Senna
la crisi ci trascina, resistere non potremo

Un dipinto ad olio della fine dell'Ottocento, Les énervés de Jumièges, di Evariste Vital Luminais, ispirato a una leggenda del XVII secolo, quella dei due figli del re Clodoveo II che ritenuti colpevoli di…