Il fascino mortale della borghesia
secondo Yorgos Lanthimos


Emozioni a cuore aperto. Tragedia classica reloaded. Lanthimos chiede attenzione, chiede sacrificio. E morde con ferocia. Prendendosi una libbra di (nostra) carne non senza lasciarci con un sorriso…


Addio a Milos Forman, il regista
che ha cantato la libertà


Ad un primo sguardo superficiale quella di Milos Forman potrebbe sembrare l’opera di un grande eclettico. Cosa lega Gli amori di una bionda a Qualcuno volò sul nido del cuculo, il musical hippy Hair…


Il giovane Marx, quando la rivolta
è un grande atto d’amore


  "Il n'y a pas de bonheur sans révolte" (non c'è felicità senza rivolta), così l'aristocratica Jenny al suo giovane Karl Marx. Per amore di lui, figlio di un ebreo convertito, si è trovata…


Hostiles, il ritorno del western
e la tragedia dei nativi americani


È tornato il western? Domanda lecita, vista l’uscita nei cinema di “Hostiles” già dal 22 marzo e l’imminente arrivo di “I segreti di Wind River”, seconda regia di quel Taylor Sheridan che nel 2016…


Auschwitz negli occhi di Sami
La vita di Modiano nel film di Veltroni


Gli occhi di Sami. Sono proprio gli occhi di Sami che restano impressi nella memoria. Perché in quegli occhi c’è tutto: dalla luce al buio. Si accendono quando esprimono la speranza e si spengono,…


“Call Me By Your Name”. Il film
piglia tutto di Guadagnino


Mentre scriviamo (11 dicembre 2017) la situazione è la seguente: tre candidature ai Golden Globes, i prestigiosi premi della stampa estera di Hollywood che sono quasi sempre indicativi per l’Oscar,…


Un fantasma si aggira in Star Wars:
la lotta tra imperialisti e partigiani


Manca meno di un mese al risveglio della Forza: il nuovo “Star Wars” esce in tutto il mondo nella terza settimana di dicembre (in Italia, il giorno 13) e il bombardamento mediatico è in pieno…


Da Detroit a Dunkirk
la forza della sopravvivenza


Recensire i film in tempo reale è diventato un esercizio da ultrà. L’ho fatto su “l’Unità” per decenni, sono cresciuto in un tempo in cui la carta stampata regnava e i critici cinematografici erano…