Cento cappelletti ed è subito Natale

La tavola è sempre stata il luogo ideale per celebrare la festa: il banchetto comune e il consumo abbondante di cibo sono un rito che rinsalda i legami di gruppo. Se ciò vale per ogni banchetto e per ogni…


Dacci oggi il nostro debito quotidiano

A Parigi, attorno al 1540, François Rabelais - un monaco che aveva smesso l’abito per diventare dottore e studioso di legge - compose quello che sarebbe diventato un famoso panegirico simulato del debito, che…


Vince chi investe
sul razzismo doc

I fenomeni che definisco di razzismo interno e razzismo esterno possono manifestarsi per la prima volta nella storia nazionale contestualmente. Finora così non è stato. Il razzismo interno - ovvero…


Vaccini terribili
e altre leggende

“Non lasciate mai che i vostri figli mettano in bocca delle poinsezie, sì, quelle piante chiamate Stelle di Natale! Contengono un veleno mortale e ogni anno a Natale tanti piccoli innocenti muoiono per aver…


Tiro al giornalista,
Di Maio come Silvio

Al congresso del Partito popolare europeo a Bonn: “Esiste una sinistra forte dell’80% della stampa italiana che mi ha attaccato su tutti i fronti, inventandosi delle calunnie incredibili” (YouTube, 10 dicembre…


Clima, a qualcuno piace caldo

Nel gennaio 1973 la rivista londinese “Geographical Magazine” pubblicava un articolo sull’autostrada transamazzonica: “Ci si sente ammirati di fronte alla natura e allo spirito dell’impresa transamazzonica. I…


Sinistra, impara
la lezione di Atene

"Vedo che non siete in grado di guerreggiare per sempre con Serse; se ne avessi scorto la possibilità, non sarei venuto da voi a parlarvi come vi parlo. Sovrumana è  la potenza del re e il suo braccio è molto…


Il miglior destino
si chiama Europa

Ci sono esaltati politici e sociali che incitano con focosa eloquenza a sovvertire tutti gli ordinamenti, nella fede che allora si innalzerà subito, per così dire da solo, il più superbo tempio di bella…


Kafka in gita
al ponte Morandi

Il colloquio con il sindaco non preoccupava molto K., ed egli stesso se ne stupiva. I rapporti diretti con le autorità non erano poi così difficili, perché le autorità, per quanto ben organizzate, avevano…


Metti che si ribelli
lo scrivano Conte

In risposta ad un’inserzione, un immobile giovanotto comparve un bel mattino sulla soglia del mio ufficio. Rivedo ancora quella figura, scialba nella sua dignità, pietosa nella sua rispettabilità,…


Italia del boom, Italia che crolla

L’aspetto peggiore del modello di sviluppo italiano fu probabilmente l’incontrollata speculazione edilizia. Dal 1950 al 1980 si verificarono mutamenti catastrofici nel paesaggio urbano e rurale della penisola;…