Capire

Capire non è solo condannare. La condanna è importante, ma se resta solo condanna per me è una conoscenza povera: importante sul terreno etico, ma povera, magra, sul terreno politico dove contano molto le conseguenze che si traggono dalla conoscenza. Per me, per il mio comunismo, conoscere significa prassi: significa sforzarsi di penetrate nella trama delle cose per intervenire e – se possibile – per trasformarle.

Pietro Ingrao