Nel dramma sanitario
la rivincita del Pubblico
Ora la sinistra rilanci

La vicenda del Coronavirus  non passerà senza lasciare conseguenze profonde nella mentalità collettiva e nelle politiche della salute. Una prima conseguenza riguarda la dimensione pubblica; la richiesta di protezione si rivolge…


Alla sinistra serve
una Bad Godesberg
alla rovescia

La crisi significa rischio, il rischio chiama protezione, la protezione chiama Stato, la più alta forma di organizzazione sociale. La crisi del 2007 non fa eccezione. La destra ha cambiato rapidamente e disinvoltamente spalla al…


Aperture, primarie
maggioritario: così
la sinistra scompare

Zingaretti intona: aprirsi; Bersani gli fa eco: aprirsi; in Tv e sui principali Quotidiani sale un coro di aprirsi. Personaggi di prima fila invocano di aprirsi - a proposito di un nuovo Partito, - quasi fossero prigioni di un…


Pubblico è bello, anche
nella rivoluzione tecnologica

Sull’ultima pagina di Limes di qualche mese fa l’Eni annunciava che nel Green Data Center di Ferrera Erbagnone è entrato in funzione l’HPC4, uno dei SuperComputer più potenti al mondo, capace di svolgere fino a 22,4 milioni di…


L'accordo FCA-PSA?
Con la democrazia economica non c'entra

Il recente accordo FCA /PSA suggerisce due considerazioni. La prima riguarda, per usare un basilare concetto di Marx, la concentrazione, ovvero la tendenza intrinseca del mercato alla concentrazione oligopolistica, concentrazione…


Labour, ma quale disastro
Ormai la strada giusta
è stata tracciata

Alla fine tra una identità forte, ma primitiva ‒ la familia anglosassone ‒ e un programma socio-economico radicale marxisteggiante, gli inglesi hanno premiato, per ora, la prima, accantonando in modo secco l’area liberal. Il…


Ilva: i lavoratori
in piazza chiedono
una risposta vera

  Al termine della manifestazione nazionale di CGIL, CISL e UIL che si è tenuta ieri a piazza Santi Apostoli a Roma nell’ambito della settimana di mobilitazione per il lavoro, Luigi Agostini, già segretario nazionale della…


Salvare acciaio e salute
abbandonando la logica
delle privatizzazioni

La crisi dell’Ilva sta arrivando al suo culmine: tra ignavia, dissipazione e disperazione. Il Siderurgico di Taranto rispondeva a tre esigenze: 1) approvvigionamento di acciaio per l’industrializzazione del Paese; 2) risposta…