Il cinepanettone
del calcio

Suvvia, confessiamolo: tutto questo calcio natalizio ci piace, eccome. Perché tra una mano di burraco , gli Ultimi Jedi e il peluche per il pupetto, ci può stare anche qualche partita. Popolo del pallone, tutto cambia. Erano 27…


Andrea Agnelli
assolto. O quasi

Sconto pena sempre. La giustizia sportiva, molto pilatesca, spesso fa così e finisce per ammorbidire le sanzioni in seconda battuta. E più si sale nelle gerarchie e nel rango, più la magnanimità è d’uopo, avrebbe detto Totò.…


Il curling va
alle Olimpiadi

Il curling va alle Olimpiadi e il calcio non va ai mondiali: tiè! Così imparate, assuefatti poltronari, ultrà e provinciali, che vi fate incantare da un gol di Icardi o da un dribbling di Dybala. Lo sport nazionale dei Paperoni…


La fantasia
del portiere volante

Poco importa se Alberto Brignoli non dovesse più apparire nelle cronache del calcio. Lui un posto fisso ce l’ha già nel Libro del Pallone, è già uno spot per il calcio. Da domenica è il portiere volante, l’uomo giusto nel posto…


Crac Milan
tra Arcore e Pechino

Anche Vincenzino Montella, detto l’Aeroplanino, ha fallito al Milan. Serviva una scossa, come recitano le parole rituali del calcio. Ecco Rino Gattuso, detto Ringhio, gran lottatore in campo ma risultati modesti, per non dire…


Mondiali, la disfatta dell'Italia
simbolo del calcio che sprofonda

Dopo la serataccia di San Siro, girano molte parole nei nuovi Bar Sport che sono i siti e i social, sui giornali che hanno impegnato molto spazio delle prime pagine per un fatto di sport. Parole ma anche immagini: le lacrime di…


Tavecchio, Lotti e la signora Maria

L’ultima cannonata è un’accusa di molestie. Sulle colonne del Corriere della Sera, la signora Maria, dirigente sportiva, racconta che Tavecchio un giorno, ricevendola nel suo ufficio, le chiese se poteva toccarle le tette.…


Apocalisse
dei playoff

N’apocalisse. Lo ha detto il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, un paio di mesi fa: se l’Italia non dovesse andare ai mondiali sarebbe un’apocalisse. E chissà se stesse pensando a quel vecchio personaggio di Enrico…


Anna Frank, il calcio
malato di violenza

Tempo qualche mese e poi saremo tutti di nuovo ad indignarci per il prossimo gesto idiota, il coro razzista e i buu contro un ragazzone che non ha la pelle bianca, gli slogan che invocano peste, colera e lava incandescente.…


Lo ius soli
sotto il canestro

C’è uno spazio in Italia dove già si pratica lo Ius soli: i campi dello sport. Calcio, basket, volley, atletica leggera non hanno bisogno di leggi e di meline parlamentari. I minori “stranieri” che risiedono nel nostro Paese…


Stadi silenziosi
e bombe carta

L’ultima bravata, sabato sera. Il pullman che riportava a casa i giocatori del Perugia è stato preso d’assalto da un gruppo di tifosi, si fa per dire, che non avevano digerito un’altra sconfitta (4-2 a La Spezia). Urla, insulti,…


Ferrari
punto e a capo

Chissà come gli girano adesso, le balle. A Monza Sergio Marchionne usò l’espressione colorita per dire del suo disappunto sulla condotta delle Ferrari. Dopo Suzuka, ennesimo disastro, gli devono mulinare come una elica. Perché di…