In Spagna le donne
sono alla ribalta

Undici donne e sei uomini nel nuovo governo di Pedro Sánchez: tutti i ministeri-chiave per la Spagna sono in mani femminili. Per la prima volta una direttrice alla guida di El Pais, Soledad Gallego-Díaz. Una notizia si sovrappone…


Le mani
della sindaca Raggi
sulla Casa delle Donne

Le proteste durante il Consiglio comunale La sindaca Raggi ha chiuso la Casa delle Donne. La sindaca Raggi vuole fare “sua” la Casa delle Donne. Al Campidoglio è andata in scena una bruttissima pagina per la democrazia a Roma:…


Casa delle donne
blitz di neofascisti

Un attacco alle donne come non avevano mai osato. Un attacco alla legge sull’aborto fino nei luoghi simbolo della libertà delle donne, la Casa Internazionale di Roma, con un blitz dei neofascisti di Forza Nuova. In questi giorni…


Frizzi, un discutibile evento mediatico

Passata la settimana santa nel lutto per Fabrizio Frizzi, elaborato il dolore (vero, sincero, del suo pubblico), si può ora forse esprimere anche lo sdegno. Per il soffocante, esagerato, improbabile eccesso televisivo.…


L'editoria femminista va in mostra: passione, idee e parole

Editoria femminista alla ribalta. Che si scopre protagonista, 50 anni dopo. Non era mai successo che ci fosse un susseguirsi e accavallarsi di fiere del libro delle donne come ora. Da “Feminism” alla Casa delle Donne di Roma, a…


Una donna al Senato, ma è una foglia di Fico

Una donna presidente del Senato. È la prima volta. E il movimento delle donne si spacca in due davanti alla notizia. Contente perché “comunque donna”, oppure – assolutamente – no. Io sono tra quelle del no. Simone Veil disse, più…


Il Rosatellum
ha colpito le donne

E così il Rosatellum non è riuscito neppure a farci fare passi avanti nel riequilibrio di genere in Parlamento. Anzi, se possibile è andata anche peggio della scorsa legislatura: dati provvisori, si sa, ma per ora ci sono 185…


Jan Kuciak, l'inchiesta non si ferma così

Jan Kuciak, ucciso dalla ‘ndrangheta. La notizia che gli assassini del giornalista slovacco e della sua fidanzata Martina Kusnirova, secondo le prime indagini, provengono da quattro famiglie calabresi che dopo la caduta del muro…


Addio Ballandi, padrone
della tv che si è arresa

“Io non so mica l’inglese, ho la terza media”: Bibi Ballandi si vantava di essere uno che arrivava dalla gavetta; se lo poteva permettere, visto che in tv contava più di qualunque direttore generale (e quanti ne aveva visti…


La par condicio
e il terrore di Sanremo

E ci risiamo con il balletto della par condicio. Il periodo in cui a decidere cosa, chi, quanto, si vede in tv sono i partiti. Perché tra Commissione (parlamentare) di vigilanza che decide per la Rai e AgCom (i cui commissari…


Rai, macché riforma è un attacco al canone

Una botta di populismo elettorale. Qual è la tassa più odiosa? Il canone tv. Che fare? Abolirla. E che fare della Rai? Quel che capita capita: venderla, inzepparla di pubblicità, mantenerla a spese dello Stato, mettere una tassa…


Sito antimafia oscurato
Ma premiato al Senato

“Fumus diffamazione”: con questa incredibile motivazione sono stati sequestrati e oscurati dalla polizia postale di Bari gli articoli sull’intreccio tra mafia, politiche e imprese pubblicati sul web dalla giornalista Marilù…