Il gioco preelettorale sugli elettori moderati (oggi come allora)

Oggi (siamo agli ultimi giorni di campagna elettorale) vorremmo tenere ai nostri lettori un “discorso del caminetto”, una parlata alla buona, terra terra, senza svolazzi o fantasie o estri. Così, queste chiacchierate, le definì…


Il fischio del merlo e la denuncia astiosa dell'anonimo condomino

Non resistiamo alla tentazione di riportare per i nostri lettori una lettera e un documento che abbiamo trovato qui ieri, rientrati a Roma: «Caro Fortebraccio, ti mandiamo una lettera che un condomino (anonimo!) di Corso…


Argan, il Papa e il terzo sacco di Roma. E il Popolo resta senza lanzichenecchi

Noi ci saremmo limitati a provare un intimo compiacimento, senza esprimerlo pubblicamente, per l’udienza concessa lunedi dal papa al sindaco di Roma e alla Giunta capitolina, se il giornale della DC, Il Popolo, non avesse…


La roulette del professore
e le case dei comunisti

In quegli anni lontani, ci insegnava filosofia al liceo un professore Olivi, uomo di molto sapere e di delicata sensibilità, specialmente caratterizzato da una pressoché assoluta inesperienza di vita e da una ingenuità e un…


Fratelli Agnelli, la caduta degli dei
dal mistero al presenzialismo

Noi siamo personalmente restii a mutare opinione sulle persone, amici o avversari che siano, ma temiamo fortemente che dovremo cambiar parere sui fratelli Agnelli, i quali più passano i giorni e più si rivelano un disastro. Una…


Chi cena con risotto al salto e Merlot
e chi non arriva alla fine del mese

Un nostro conoscente, dirigente di una grande azienda statale, ci raccontava ieri che essendo venuto l’altro giorno a Milano con cinque importanti signori stranieri, in visita presso varie industrie italiane, aveva offerto loro…


La parabola di Eugenio Scalfari
e le "gambe di spago" di Schiavio

Noi non sappiamo se il nostro amico Eugenio Scalfari (il cui giornale, la Repubblica, leggiamo sempre con grande interesse) sia un automobilista esperto, a differenza di noi che siamo delle schiappe. Se anche Scalfari è, sempre…


Per mettere in riga i capi della Dc serve Betsy, la zia di Copperfield

I giornali hanno già incominciato (e sempre più spesso vi si eserciteranno nei prossimi giorni) a pubblicare voci, indiscrezioni, supposizioni, pronostici sui nomi “nuovi” che compariranno nelle prossime liste, e sabato Alberto…


Quel genio di Tanassi che capisce
se la situazione è "veramente difficile"

Non tutti i geni, naturalmente, si somigliano: vi sono quelli che hanno il dono della concisione incisiva (Cesare, per dire il primo che ci viene senza fatica alla mente) e quelli che prediligono l’ampiezza di diffusioni peraltro…


Montanelli, il club del bridge
e l'ossessione della rielezione

Dopo un po' che è giunto al «Geniale» e sta chiuso nel suo studio, Indro Montanelli telefona con l'apparecchio interno al capo redattore e gli dice: «Voglio scrivere un articolo. Mandami la ragazza a provarmi la pressione», e la…


Il senatore Fanfani, il viaggio in Cina
e i giochini a favore di lor signori

I suoi corsivi pungenti hanno raccontato la storia e i personaggi d’Italia ogni giorno per quindici anni sulla prima pagina dell’Unità. Erano l’appuntamento fisso di ogni lettore. Un bollino rosso con dentro la scritta “oggi” e…