Chi vuol giocare alla guerra?

Nel 1997, il National Research Council, in qualità di consulente del Dipartimento della Difesa USA, ha espresso la sua visione sulla cultura della convergenza, in una pubblicazione dal titolo: “Modelli e Simulazione. La…


Quando i bulli vanno in cattedra

Quando la scuola è poca il programma va fatto badando solo alle urgenze. Pierino del dottore ha tempo di leggere anche le novelle. Gianni no. Vi è scappato di mano a 15 anni. E’ in officina. Non ha bisogno di sapere se è stato…


Politica in stallo senza mete e valori

Come partito il cui compito è di elevare la dignità dell’uomo e di renderlo sempre più capace di comprendere la realtà per trasformarla, deve preoccuparci in modo particolare l’estendersi di tendenze irrazionalistiche. Vi sono,…


Madri della festa
madri di tutti i giorni

Pa’ entrò in casa, liberando l’ingresso, e Tom guardò la madre. Stava pescando dalla padella le fette di farne increspate. Lo sportello del forno era aperto, e lasciava scorgere le spesse pagnotte scure allineate sulla piastra.…


Cittadini stanchi e mercato politico

Dove i partiti sono più d’uno, il che è conditio sine qua non della democrazia, a maggior ragione dove sono molti come in Italia, la logica che presiede ai loro rapporti è la logica privatistica dell’accordo, non quella…


Memento Palestina terra senza pace

Nel maggio 1917, con la Dichiarazione Balfour, il governo britannico vede con favore la creazione in Palestina di una “patria per il popolo ebraico”. La Gran Bretagna occupa la Palestina. Nel 1931, gli ebrei sono 175.000 sul…


Gli zar necessari
da Stalin a Putin

“L’ho dovuto pregare a lungo per convincerlo a raccontare. In modo del tutto inatteso al termine di una delle nostre conversazioni telefoniche mi sono sentita finalmente dire: “D’accordo, venga a trovarmi”. Ci siamo incontrati il…


La guerra morale del popolo curdo

La guerra di popolo ha sostenitori e oppositori. Questi ultimi lo sono per ragioni politiche perché la ritengono uno strumento rivoluzionario, un’istituzione anarchica legalizzata pericolosa verso l’interno per l’ordine sociale.…


Con Moro nel pozzo
dei misteri italiani

Le Brigate rosse fotografano Aldo Moro con una polaroid. Il prigioniero, in camicia bianca slacciata, appare in una postura triste, fatalista, anche se dall’ultimo fondo del fondo del fondo degli occhi - che sono mediterranei,…


La febbre razzista con nomi e cognomi

L'esistenza delle razze umane non è già una astrazione del nostro spirito, ma corrisponde a una realtà fenomenica, materiale, percepibile con i nostri sensi. Il concetto di razza è concetto puramente biologico. Esso è quindi…


Renzi imperatore
del vado-non vado

Nascosto adesso in un Partenoncino lacano-trotzkista, l’Imperatore si fa portare l’ultimissima Urbis Romae Hit Parade: L’Aurelia intasata, eh, eh!, Signor Vigile, a me no!, Carrozzella a Monteverde con te, mamma mia, Ma lo sai…


Elezioni inutili con troppi partiti

Dopo un quarto di secolo, la campagna elettorale si svolge nel segno della stessa frammentazione che caratterizza il nostro sistema politico dal 1947-1948, mentre viene elaborata ed entra in vigore la Costituzione. Un sistema…