Solite vite in fuga vissute con Furore

La Route 66 è il sentiero di un popolo in fuga, di chi scappa dalla polvere e dal rattrappirsi delle campagne, dal tuono dei trattori e dal rattrappirsi delle proprietà, dalla lenta invasione del deserto verso il Nord, dai…


Eroi del deserto
Non clandestini

E stanotte mentre sto aggiornando il diario, chiuso nel sacco a pelo con la mini torcia elettrica stretta tra il collo e la spalla, sento che sono in balia dell’immenso fiume di braccia. Mi accorgo che non esistono approdi. Non…


Anime e corpi
e un filo spinato

19 febbraio 1942, giovedì pomeriggio, le due. Amsterdam. Se dovessi dire che cosa mi ha fatto più impressione oggi, direi che sono state le grosse mani piene di geloni di Jan Bool. Di nuovo qualcuno è stato torturato a morte:…


La sinistra perduta tra fughe e Narcisi

Come un camion di frutta rovesciato, la cultura del Partito si era dispersa in ogni direzione. Il referendum era presto uscito dai radar, rimosso. Critiche e opinioni le più varie riguardavano ormai l’intera essenza del Partito,…


Silvio riabilitato ma non dimenticato

Sono pronto a lasciare la guida del Polo, la Camera e la vita politica se verrà dimostrato un rapporto mio o della Fininvest o di una società del gruppo col signor Bettino Craxi (Silvio B., 29 novembre 1995). La gente non…


Weimar, un nome e una garanzia

Nel 1930 il Presidente Hindenburg conferisce l’incarico di formare un nuovo governo a Brüning (del “centro”) sollecitandolo a non appoggiarsi su alcuna determinata coalizione. Inizia così la serie dei “gabinetti presidenziali”, e…


La sinistra, la destra
e i giochi a tre

Quando dicevamo, o diciamo ancora: “Sono di sinistra” o: “Sono di destra”, è raro che ci riferiamo a una nostra circoscritta, e provvisoria, predilezione di voto: piuttosto alludiamo a un nostro complessivo modo di essere. Esso…


Chi vuol giocare alla guerra?

Nel 1997, il National Research Council, in qualità di consulente del Dipartimento della Difesa USA, ha espresso la sua visione sulla cultura della convergenza, in una pubblicazione dal titolo: “Modelli e Simulazione. La…


Quando i bulli vanno in cattedra

Quando la scuola è poca il programma va fatto badando solo alle urgenze. Pierino del dottore ha tempo di leggere anche le novelle. Gianni no. Vi è scappato di mano a 15 anni. E’ in officina. Non ha bisogno di sapere se è stato…


Politica in stallo senza mete e valori

Come partito il cui compito è di elevare la dignità dell’uomo e di renderlo sempre più capace di comprendere la realtà per trasformarla, deve preoccuparci in modo particolare l’estendersi di tendenze irrazionalistiche. Vi sono,…


Madri della festa
madri di tutti i giorni

Pa’ entrò in casa, liberando l’ingresso, e Tom guardò la madre. Stava pescando dalla padella le fette di farne increspate. Lo sportello del forno era aperto, e lasciava scorgere le spesse pagnotte scure allineate sulla piastra.…


Cittadini stanchi e mercato politico

Dove i partiti sono più d’uno, il che è conditio sine qua non della democrazia, a maggior ragione dove sono molti come in Italia, la logica che presiede ai loro rapporti è la logica privatistica dell’accordo, non quella…