"Sulla mia pelle", e tornano l'impegno
e le emozioni del cinema civile

Una volta in Italia c’era il cinema “civile”. Film “impegnati” come Indagine, Le mani sulla città, Sacco e Vanzetti, Todo modo, Cadaveri eccellenti, Il caso Mattei, Il caso Moro, Detenuto in attesa di giudizio. I lavori di Elio…


Liliana Cavani: non ci sono solo le registe
senza tante donne al lavoro
il buon cinema non esisterebbe

Vorrei raccontarvi come si è svolta la mia giornata di giovedì alla Mostra di Venezia, per poi esprimere un pensiero su un argomento che finora ho volutamente evitato: la presenza delle donne alla Mostra (vi pregherei di notare…


I fratelli Coen approdano al Lido giocando con il mito del vecchio west

Alla Mostra del cinema di Venezia sono passati due western. E’ un dato clamoroso, perché il genere dei generi è stato quasi sempre snobbato dai grandi festival (anni fa, Cannes fece sensazione mettendo in concorso “Il cavaliere…


Restaurata "La notte di San Lorenzo" nel ricordo di Vittorio Taviani

Permettetemi di raccontare una cosa "personale": non sono uno che si commuove facilmente, anche se con l'età - su queste cose - si peggiora. Piango solitamente sui film di John Ford e sui cartoni animati di Walt Disney, ma ho una…


Il nuovo "Suspiria", un fascino che coinvolge, a ridosso del Muro di Berlino

Uno dei film più attesi di Venezia, forse IL PIU’ atteso, ha affrontato stamane la prova della stampa e alle 19.15 di oggi si sottopone alle Forche Caudine della proiezione di gala. Sono previsti applausi scroscianti e ululati di…


Il documentario di Bogdanovich su Buster Keaton è deludente. Ecco perché

Eravamo già pronti a decretarlo come miglior film della Mostra, ma non è così: “The Great Buster. A Celebration” è comunque una gioia per gli occhi e per il cervello, perché anche poche sequenze dei capolavori di Buster Keaton…


Tra un film Usa spettacolare e un film italiano di impegno civile

Chiariamo subito: via Lemonia si trova nel quartiere Tuscolano, periferia Sud-Est di Roma, non lontanissima da Cinecittà e quindi dalla sede del Centro Sperimentale. E' qui che nella notte del 15 ottobre 2009 viene arrestato…


Carlo Vanzina, il regista che capiva meglio gli italiani

Una volta moriva un artista e il giorno dopo leggevamo i necrologi su tre-quattro quotidiani (magari su uno solo, dipende da quanti ne compravamo). Poi è arrivata la tendenza di non limitarsi ai necrologi, ma di raccogliere le…


Addio a Ermanno Olmi
vero erede del neorealismo

Ermanno Olmi vinse la Palma d’oro a Cannes, con L’albero degli zoccoli, il 30 marzo del 1978. L’Italia aveva altro a cui pensare. Il 9 maggio, ventuno giorni prima, il cadavere di Aldo Moro era stato trovato nel baule di…


Scompare Vittorio Taviani,
ma non il cinema dei fratelli

Ho scritto, purtroppo, centinaia di necrologi in 40 anni di lavoro giornalistico sul cinema. Qualcuno anche “preventivo” (i leggendari “coccodrilli” che, nelle redazioni dei giornali, dovevano essere pronti per i più grandi anche…


Addio a Milos Forman, il regista
che ha cantato la libertà

Ad un primo sguardo superficiale quella di Milos Forman potrebbe sembrare l’opera di un grande eclettico. Cosa lega Gli amori di una bionda a Qualcuno volò sul nido del cuculo, il musical hippy Hair al ‘700 di Amadeus? In realtà,…


Hostiles, il ritorno del western
e la tragedia dei nativi americani

È tornato il western? Domanda lecita, vista l’uscita nei cinema di “Hostiles” già dal 22 marzo e l’imminente arrivo di “I segreti di Wind River”, seconda regia di quel Taylor Sheridan che nel 2016 aveva firmato il copione del…