Aperture, primarie
maggioritario: così
la sinistra scompare

Zingaretti intona: aprirsi; Bersani gli fa eco: aprirsi; in Tv e sui principali Quotidiani sale un coro di aprirsi. Personaggi di prima fila invocano di aprirsi – a proposito di un nuovo Partito, – quasi fossero prigioni di un nemico implacabile. Misterioso. Aprirsi alla società civile, ai civici, alla Sinistra sommersa, adesso alle Sardine, spalancare le finestre ecc ecc. Aprirsi è stata assunta come una parola d’ordine nel Pd, modello importato da Prodi direttamente dall’America – con il plauso di tanti.

Altra parola d’ordine la contendibilità. La Contendibilità ha marciato al passo della Apertura. Un Partito finalmente contendibile. Attraverso le Primarie, anche il più umile pastore d’Abruzzo, poteva diventare Papa. (Purché avesse Repubblica-vera Direzione strategica della Sinistra- alle spalle).

I gruppi dirigenti della Sinistra in questi anni hanno accuratamente elencato tutti i mali che affliggevano il corpo del Partito, ma invece che curarli se ne sono fatti un alibi per procedere di fatto alla sua liquidazione, o meglio, alla sua trasformazione in semplice comitato elettorale.

Occhetto, incredibile ma vero, in uno slancio onirico, è arrivato persino a sostenere che bisognava sciogliere – a differenza dei Cinesi, – il Partito Comunista – una delle macchine politiche più potenti dell’occidente – per costruire finalmente in Italia un partito più a Sinistra del Partito Comunista Italiano.

Tutto si concentra sulla legge elettorale

Da tanto attivismo, tutta la sapienza politica si è concentrata sulle leggi elettorali. Comune regione parlamento nazionale, Europa, condominio: abbiamo leggi elettorali per ogni bisogna e dimensione. Leggi elettorali come via regia (e comoda) alla conquista del consenso. La teorizzazione sulle leggi elettorali e sui meccanismi istituzionali ha preso il posto della riflessione permanente su se stessi, sulla virtù e sui limiti, cioé sulla Organizzazione. La sinistra ha puntato tutto sulla roulette dei meccanismi elettorali: dal proporzionale al maggioritario, dalla elezione diretta dei Sindaci, alle tentazioni, finora respinte del semiPresidenzialismo. L’elezione diretta dei sindaci può considerarsi come il colpo al cuore del Partito. L’avvento del Partito del Sindaco. Costantino Mortati, nostro venerato maestro, sosteneva che la verità di una democrazia – verità pur parziale a fronte di grandi disparita’ di ricchezza,- stava nella legge elettorale . Ogni violazione del principio – Una Testa Un Voto – rientrava nell’arte truffaldina di truccare l’esito del voto. La proporzionalità del consenso, veniva sostituita da gabole di varia fattura, ma tutte ispirate da un unico principio: come ingannare il prossimo, come falsare il risultato. La politica come astuzia.

Di apertura in apertura, di astuzia in astuzia, il risultato di questa lunga stagione è sotto gli occhi di tutti. Oggi la casa della Sinistra è semi-vuota, diroccata; la capacità di attrazione dei Partiti di Sinistra pressoché nulla, la mobilitazione sociale è affidata alle ….Sardine, peraltro una fortuna inaspettata. Di apertura in apertura, Il Partito, da forza di combattimento, si è trasformato in una nomenklatura, in una macchina burocratica di amministratori, che persino in una terra tradizionalmente di maggioranze di sinistra schiaccianti, ha reso “aperta” alla Lega, la via del successo. L’Emilia-Romagna è contendibile. La contendibilità è l’epilogo di una lunga stagione.

Conclusione: non è forse il caso di “Chiudersi” e Riflettere,? Siamo, comunque vada, all’epilogo di una lunga fase, con tutti gli elementi per operare una valutazione di bilancio. Per tornare Grandi, raccomandava un grande maestro, bisogna unire Aristocrazia del Pensiero e Bisogni del Popolo, a partire dal bisogno primario di partecipare. Ma mentre il discorso sulla partecipazione tutto sommato è semplice, la strada della Aristocrazia del pensiero è ardua, richiede un cercare, direbbe Claudio Napoleoni, meglio ancora, un Ricercare. Che è il contrario di Aprire, classico regno dell’Espediente. Aprire inoltre quando la casa è pressoché vuota? Al di là dell’esito quindi, la lezione che l’Emilia–Romagna offrirà, andrà molto aldilà dell’esito stesso. Purché lo si voglia cogliere. Cercare, dunque, e Ricercare.