Anime salve

Mi sono spiato illudermi e fallire
abortire i figli come i sogni
mi sono guardato piangere in uno specchio di neve
mi sono visto che ridevo
mi sono visto di spalle che partivo.
Ti saluto dai paesi di domani
che sono visioni di anime contadine
in volo per il mondo.
Mille anni al mondo, mille ancora
che bell’inganno sei, anima mia
e che grande questo tempo, che solitudine,
che bella compagnia.

Fabrizio De Andrè