Sicilia

La Sicilia da che mondo è mondo è stata sempre al centro della grande storia. [...] prima i commerci e le tante dominazioni, oggi l'approdo nelle sue coste di una catena di disperati. I natanti fanno rotta verso Lampedusa perché la Sicilia da sempre è terra di accoglienza. Brava gente con grande senso dell'umanità. Altrove, vedi in Spagna ma anche in Francia per molti versi, non è così. Il flusso purtroppo è destinato a ingrossarsi.

Tahar Ben Jelloun

Non è il fascismo d’antan:
la democrazia è tradita da non-partiti
e flaccidi capitani in divisa

Per un ministro della repubblica, che occupa lo stesso dicastero di Romita che diede l’esito del referendum del 1946, il 25 aprile non merita celebrazioni perché è solo il “derby tra fascisti e comunisti”. E’ del tutto evidente che il potere politico di oggi si considera estraneo ai principi che hanno ispirato la Costituzione. Alla base della repubblica c’erano i partiti, oggi dominano invece non-partiti e flaccidi capitani in divisa che disprezzano i valori della democrazia costituzionale. C’è del vero in chi denuncia la resurrezione di un fascismo eterno che non si rassegna ad andar via dalla storia d’Italia. La caduta di lealtà costituzionale nelle credenze di massa, nelle consuetudini al conformismo dei poteri piccoli e grandi, è allarmante. Il problema di oggi non è però di…

Leggi di più

Le mafie italiane all’assalto
dell’Europa
Il caso olandese

Mafia, secondo il procuratore Nicola Gratteri, stime alla mano, è la più grande industria italiana nel mondo. La penetrazione criminale, anche nell’economia legale, nel Centro e Nord Europa, è silenziosa e vasta. Gli investigatori cercano di contrastare il fenomeno, crescono le associazioni per la legalità. Coraggiosi giornalisti e…

Leggi di più


Gli “schiavi delle feste”
in 5 milioni al lavoro
quando gli altri riposano

“L’unico ponte che conosco è quello Casilino, lo attraverso ogni mattina per andare a lavoro”. E Mara lo attraverserà anche nei prossimi giorni cerchiati di rosso sul calendario. Perché mentre i più fortunati si godranno un po’ di relax incastrando giornate di festa a quelle di ferie, lei no. Lei punterà la sveglia sempre alla solita ora, le 6:55. Caffè veloce, un bacio ai…

Leggi di più



Salvini e la democratura
quella malcelata
nostalgia per il podestà

Nel giro di pochi giorni abbiamo capito meglio qual è il progetto del leader leghista-ministro dell’Interno-vicepremier Matteo Salvini. Ci sono ottime probabilità che abbia l’obiettivo di trasformarci in una democratura (dittatura travestita da democrazia) in stile russo (d’altra parte Salvini è ufficialmente alleato col partito di Vladimir Putin, ex ufficiale del KGB, e col…

Leggi di più



La Lega sbarca a Roma?
A sinistra è tempo
della battaglia capitale

Roma fa pena. Senza un soldino di speranza per il futuro, le voragini nelle strade, la metropolitana che attraversa il centro senza fermarsi, perché per riparare le scale mobili servono più di sei mesi, nella capitale d'Italia. Ovviamente, siccome l'amministrazione non è capace di di manutenere i vecchi servizi, sembra impossibile progettarne di nuovi. Sta di fatto che…

Leggi di più



Per le aree in crisi
forse in arrivo
una boccata d’ossigeno

Presente incerto, futuro inesistente. Se la sono vista brutta i lavoratori delle aree di crisi complessa. Il decreto interministeriale che gli dà un minimo di ossigeno con lo sblocco degli ammortizzatori sociali per due settimane era sparito dai radar. Secondo fonti sindacali proprio ieri sera, però, dovrebbe essere arrivata la firma del ministro Tria, dopo quella del titolare…

Leggi di più



Il caso Umbria insegna:
al Pd non basta
il “campo largo”

E ora cosa succederà? Le dimissioni – diventate inevitabili davanti al moltiplicarsi di elementi d’accusa, di indiscrezioni, di intercettazione non sappiamo quanto legalmente diffuse – di Catiuscia Marini da presidente della Regione Umbria fanno definitivamente precipitare la crisi. Il rischio è che questo sia l’ostacolo sul quale si infrange, ancor prima di iniziare, il…

Leggi di più



Il voto finlandese
e la nuova sfida
per i socialisti

Anche le elezioni finlandesi di domenica scorsa confermano in diversi modi le caratteristiche di deterioramento della politica europea. Interessante per esempio l’analisi del professor Miettinen dell’Università di Helsinki: egli indica come nell’ultimo secolo alle grandi crisi economiche segue una crescita dell’estrema destra, e poi una seconda fase caratterizzata dalla…

Leggi di più


ROMA  6 APRILE 2019 . NON ME STA BENE, CHE NO. MANIFESTAZIONE ANTIFASCISTA A TORRE MAURA

 

“Un luogo che chiamano Italia”:
dall’Eneide a noi, come essere umani

La storia del naufragio troiano come cronaca dei giorni nostri. Pagine dell’Eneide da rileggere: quelle nelle quali i troiani sono vittime di un naufragio, cercando di varcare il canale di Sicilia, per raggiungere l’Italia. Stanno tentando di fuggire alla morte e alle distruzioni prodotte della lunga guerra. “ Gli orrori del Mediterraneo – sono le parole di Maurizio Bettini, nel prologo del suo più recente libro (Homo sum. Essere…

Leggi di più

1979: Guido Rossa ucciso dalle BR,
Jotti presidente della Camera

“L’anno che sta arrivando tra un anno passerà…” scriveva nel ‘78 Lucio Dalla ed al 1978 succede - inesorabile - il 1979 di Guido Rossa e Michele Sindona, Mino Pecorelli e Giorgio Ambrosoli, Boris Giuliano, Cesare Terranova, Lenin Mancuso. Un anno denso di avvenimenti come pochi altri. Si parte il 1° gennaio con il riconoscimento della Cina comunista da parte degli Stati Uniti e lo scambio di ambasciatori tra Washington e Pechino (il 7…

Leggi di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it