Uno spettro

Per la sinistra, nel suo insieme sociale e politico, il Sessantotto si ripresenta ancora, con la sua radicalità di domande, come uno spettro. Pone la necessità della fuoriuscita, autocritica, da una subalternità al neo-liberismo e al politicismo che la segna largamente. Indica con determinazione di mettere al centro i nodi cruciali di una società, ridefinendo – in contrasto con populismi di diversa connotazione – il conflitto sociale e politico intorno alle opposizioni reali e quindi al discrimine di fondo destra/sinistra.
Amos Cecchi

Salvini in lite con la UE
e i libici fanno affogare
una donna e un bimbo

Se c'era bisogno di una conferma, ora è arrivata ed ha il segno della tragedia. L'equipaggio di una motovedetta della Guardia Costiera libica ha fatto affogare almeno una madre e un bambino perché non volevano salire sull'imbarcazione che li avrebbe riportati in Libia. La denuncia è venuta dall'equipaggio della Open Arms, la nave ONG che insieme con la Astral è tornata alla ricerca di profughi da salvare e rappresenta la smentita più secca e più amara alle dichiarazioni di Salvini contro le indicazioni della Commissione europea che, sulla base di una sentenza della Corte di Giustizia, ha stabilito che la Libia non offre alcuna sicurezza ai migranti e che quindi i profughi non possono esservi riportati. Il ministro dell'Interno, partito in guerra contro le organizzazioni…

Leggi di più

Non lasciamo ai nostri figli questa politica cattiva

Forse di primo acchito può sembrare paradossale. Però il metodo fascistoide e populista adottato dal ministro leghista al Bullismo Matteo Salvini - deciso a suscitare i peggiori istinti e fare incetta di voti rabbiosi - può aiutare a comprendere che cosa sia la politica. La politica è un’attività nobile quando viene espressa per…

Leggi di più


Dighe e furto d’acqua in Asia. S’impoveriscono così terre e contadini

Strozzare a monte le riserve di acqua di interi villaggi, è un furto legalizzato, che togliendo la più preziosa tra le risorse naturali del pianeta, arricchisce chi lo fa e affama chi lo subisce. I furti più o meno legalizzati delle terre per sfamare i ricchi Paesi del “Nord”, che strangolano l’altra parte del mondo, quella del “Sud”, costringendola a scappare, sono solo una…

Leggi di più



Inciampa la Brexit, ora è difficile la partita per Jeremy Corbyn

Una settimana ad alta tensione, in Gran Bretagna. Mentre l’Inghilterra avanzava nel mondiale in Russia il governo di Theresa May perdeva pezzi da novanta, con le dimissioni di 5 membri del governo (tra ministri e sottosegretari) arrivate per protestare contro la nuova linea soft sulla Brexit annunciata durante un meeting nella residenza di campagna dell’esecutivo. La nuova…

Leggi di più



Vertice NATO, Europa
e Stati Uniti
mai così divisi

Dove sono finite le antiche certezze della diplomazia internazionale? Il summit della NATO che si è tenuto ieri sembrava uno scherzo. O una commedia di Ionesco. Lo ha preceduto un fuoco di fila nel più classico stile delle intemperanze trumpiane: la sicurezza degli europei dipende solo da noi americani ma loro non vogliono pagare, la Germania è prigioniera della Russia, che…

Leggi di più



Baobab, una bella
risposta alle paure
e all’indifferenza

Fa caldo nel campo di Baobab, rovente l'asfalto del parcheggio che ospita le tende. Un progetto nato con la forza della necessità, quando il centro di accoglienza di via Cupa è stato chiuso dal Comune di Roma, il quale non ha più pagato l'affitto dell'ex vetreria che era stata usata da una cooperativa di Mafia capitale per accogliere migranti. Come spesso accade, l'incuria…

Leggi di più



Ruspa e mutande
l’epifania casareccia
dell’arruffapopoli

Il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, leghista ex nordista approdato a posizioni nazionaliste fascistoidi, ha impostato il suo protagonismo politico non solo su frasi e iniziative politiche ad effetto, che fanno presa sui pregiudizi razzisti di tanti italiani. Lo sta legando anche all’esibizione fisica di se stesso per sottolineare quelle frasi e iniziative.…

Leggi di più



Il bullismo social del vicepremier: la sinistra rompa la trappola

Tremila tweet dal gennaio 2017 a oggi. Tremila diviso cinquecento giorni - il tempo di Trump alla Casa Bianca - fa sei tweet il giorno. Un record? Forse. Reggerà fintanto che qualcuno non lo confronterà con i compulsivi delle italiche terre: nessuno ha contato, ad esempio, quelli di Salvini, nelle poche settimane della vicepresidenza. Potrà variare il numero ma la musica è la…

Leggi di più


“Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura” (Pier Paolo Pasolini)

Foto Umberto Verdat

 

Quella scuola dei “buoni a nulla”
La sfida dei maestri di strada

Sí, una guerra a Napoli l’ho vista. Non si combatte nei vicoli ma nelle scuole. Non ci sono armi ma un esercito di maestri di strada e centinaia di ragazzi che tutti davano per persi. Anzi dispersi. Ho camminato per le loro strade, ho visto dove vivevano, li ho ascoltati, ho applaudito ai loro spettacoli, ho sentito la loro rabbia e sorriso dei loro sorrisi. L’ho fatto in compagnia dei maestri di strada e della loro scuola che ora vi…

Leggi di più

Gli interessati alchimisti che vogliono mutare l’uguaglianza in suprematismo

Per secoli gli alchimisti hanno manovrato alambicchi nel tentativo di trasformare il piombo in oro, ossia di cambiare il significato della sostanza. Il loro fallimento sembra oggi vendicato dall’alchimismo della semantica, che ha scoperto l’ingrediente chiave per modificare il significato della sostanza: l’aggettivo. Vogliamo però concentrare l’attenzione su un tipo particolare di alchimista, colui che opera a corte: non lavora su…

Leggi di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it