Il viaggio di Greta

Voi parlate solo di una crescita senza fine in riferimento alla green economy, perché avete paura di diventare impopolari. Parlate solo di andare avanti con le stesse idee sbagliate che ci hanno messo in questo casino. La civiltà viene sacrificata per dare la possibilità a una piccola cerchia di persone di continuare a fare profitti. La nostra biosfera viene sacrificata per far sì che le persone ricche possano vivere nel lusso. Molti soffrono per garantire a pochi di vivere nel lusso.

Greta Thunberg

Una crisi di governo tutta maschile
Le donne ? Sempre in ultima fila

Una crisi tutta al maschile. Dopo aver assistito alle prove muscolari nell’Aula del Senato (ma si sapeva, no, che questo governo era nemico delle donne…), il secondo atto al Quirinale, quello dei partiti che aspirano a governare, è quasi peggio. Le donne? Guardare a destra. Perché di fronte a Mattarella, nel confronto Pd-5Stelle - quello che tiene l’Italia intera a fiato sospeso, pure chi ormai non andrà più al voto per contrastanti malumori - la compagine è di nuovo, sconfortantemente, maschile: il Pd ha dovuto innalzare la delegazione a cinque per inserire la vicesegretaria Paola De Micheli. I 5Stelle, che invece si sono fermati a tre, donne non ne avevano... Mattarella con la delegazione Pd (Foto di Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza…

Leggi di più

Se anche a sinistra si perdono i fondamenti della politica

Se l’Italia è da oltre vent’anni la prima grande malata delle democrazie occidentali, qualcosa di profondo si è verificato nella sua storia recente sino a sedimentarsi nelle coscienze di tutti. Non solo le credenze di massa sono contagiate dalla perdita dei pilastri di una cultura politica minimale. Anche le cosiddette élite…

Leggi di più


La paura della paura e l’indignazione dalla memoria corta

La crisi di Governo ufficialmente aperta cala il sipario su una modalità di fare politica nuova, di cambiamento certo, ma non di un cambiamento migliore. E basterebbe la difficile situazione economica del nostro Paese o la concreta possibilità dell'aumento dell'Iva a sancire il fallimento dell'esperienza appena conclusasi, ma se possibile è quanto accaduto tra le maglie della…

Leggi di più



Il segno di discontinuità del Pd qualunque sia l’esito della crisi

Nessuno sa se la strada dei cinque punti fissati dal Partito democratico riuscirà agevole, se i due potenziali alleati di governo siano in grado o vogliano davvero percorrerla. Ma non sono gli esiti soltanto che ci devono interessare bensí anche i percorsi – anche il modo di condurre una crisi di governo è importante e può contribuire a determinare la rotta, anche qualora si…

Leggi di più



Baciare il rospo M5S? Sì, per fermare Salvini

Baciare il rospo? Accettare un governo insieme ai “nemici” di ieri, ai Cinquestelle che fino a qualche giorno fa spalleggiavano le scelte anti-umanitarie di Salvini - niente sbarco per i migranti salvati in mare, dalla Diciotti alla Open Arms - e insultavano il Pd come il “partito di Bibbiano”? In un commento su queste pagine, Pietro Spataro sembra propendere per il no: troppo…

Leggi di più



Ma se il Pd desse un appoggio esterno?

Ho partecipato alla direzione nazionale del Partito Democratico e devo dire che il segretario Zingaretti è riuscito a tessere argomentazioni convincenti, usando il tono giusto e prospettando una visione organica delle questioni che abbiamo davanti e della posta in gioco. Lo ha fatto senza tatticismi e ragioni di parte ma parlando in rappresentanza del popolo democratico e…

Leggi di più



La banalità del male
che insidia
la nostra psiche

Mi trovo in vacanza sull’isola di Stromboli. Come di consueto la mattina presto sto davanti al mio computer a scrivere, ospitati da un tavolaccio sommariamente dipinto di azzurro su una terrazza a strapiombo sul mare. Mi assale una specie di mal di pancia come quando conservi nello stomaco qualcosa di indigesto. Cerco di capire “liberamente associando” il motivo di questo…

Leggi di più



Sinistra, non svenderti
per un piatto
di polvere di stelle

La crisi è aperta e, forse mai come questa volta, non si sa come si chiuderà. Il governo Salvini-Di Maio finisce nel modo peggiore. Con il premier Conte che attacca duramente il leader leghista che gli sta seduto accanto e scrolla il capo, fa le facce, guarda in alto. E che subito dopo, dagli scranni della Lega e non da quelli del governo, ricambia con toni da campagna…

Leggi di più


AMAZZONIA IN FIAMME. Manifestazione di protesta in Francia contro il Presidente brasiliano Bolsonaro

Tina Modotti, la sua leggenda torna a casa

La storia e la personalità oltre la sua arte fanno di Tina Modotti una figura leggendaria. Nei primi decenni del secolo scorso una donna bella, indipendente, artista e rivoluzionaria, legata da passioni forti a uomini dalle grandi aspirazioni artistiche e politiche da lei totalmente condivise, non poteva che diventare un mito. Con le dovute differenze si potrebbe associare a GerdaTaro, tra l’altro conosciuta durante la guerra civile…

Leggi di più

La Groenlandia si sta sciogliendo
e diventa il grande affare del secolo

Il presidente Trump ha espresso l’interesse degli Stati Uniti per l’acquisto della Groenlandia. La Danimarca, di cui la nazione artica fa parte con una sua autonomia, assieme alle isole Fær Øer, ha risposto, tramite il ministro degli Esteri Ana Lone Bagger, con un tweet bonario. “La Groenlandia – ha cinguettato Bagger - è ricca di risorse importanti come i minerali, l’acqua più pura, il ghiaccio, il pesce e altri alimenti marini,…

Leggi di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it