Genova

Oggi per me è un momento sospeso fra due sentimenti profondi. C’è il cordoglio per le 43 vittime, il lutto che deve ancora essere elaborato. E c’è l’orgoglio per il lavoro portato a termine dalle 1184 persone che hanno costruito il ponte. Ciascuno di loro ne ha fatto praticamente un metro e hanno diritto ad essere orgogliosi, fieri. Auguro al ponte una vita lunga, e soprattutto felice. Essendo erede di una tragedia, dovrà sapersi conquistare l’affetto della comunità.

Renzo Piano

Come sabotare la democrazia licenziando i postini
Trump intossica il voto americano

“The Postman always rings twice”, il postino bussa sempre due volte, recitava il titolo d’un famoso film hollywoodiano della fine degli anni ’40. E due volte il postino sta oggi, a quanto sembra, per bussare (o, come vedremo, per non bussare affatto) alla porta di quella che ama definire se stessa “la più antica democrazia del mondo”. Fuor di metafora: la democrazia americana sta, in questi tempi di pandemia, attraversando la peggior crisi della sua lunga storia. E di questa crisi - delle sue cause e delle sue possibili conseguenze - proprio quel vecchio titolo cinematografico è, per molte ragioni, diventato la più efficace rappresentazione. Quali ragioni? Due, fondamentalmente. Due, come gli elementi che compongono il titolo. Due, perché davvero questa crisi è una “seconda…

Leggere di più

Il ponte di Renzo Piano e gli insulti
di chi non lo voleva senatore a vita

Celebrato in tutto il mondo, Renzo Piano è quell’architetto e prima ancora uomo gentile che ha progettato il nuovo Ponte San Giorgio, appena inaugurato a due anni dal crollo del Morandi e dopo 10.100 ore di lavoro. Genova si ricuce e riunisce con una via d’aria e cemento che vola sul Polcevera grazie anche a lui, figlio della città…

Leggere di più


Portland, il “muro
delle madri “ contro
le truppe di Trump

"Federali state alla larga ... Sono arrivate le madri". E' il grido di battaglia con cui le donne di Portland girano per le strade nonostante la repressione delle forze federali Usa. Indossando magliette gialle, alcune con caschi da bicicletta o un ombrello, portando girasoli, migliaia di madri usano il loro corpo come scudo davanti ai manganelli, ai proiettili di gomma e ai…

Leggere di più



Antisemitismo nel partito, dal Labour scuse ufficiali

Keir Starmer Ieri mattina il leader di uno dei maggiori sindacati britannici, Unite, storico grande donatore del Labour Party fin dagli anni Settanta, ha annunciato un taglio delle sovvenzioni. Len McCluskey, a nome della forte organizzazione di lavoratori, si è detto indignato per una decisione presa dal successore di Jeremy Corbyn alla guida della sinistra. Il nuovo…

Leggere di più



2 agosto a Bologna,
la distanza è tra cittadini e istituzioni

E' stato un 2 agosto surreale questo del 40° anniversario della strage fascista più orrenda di sempre (85 morti e 200 feriti). Comune e Prefettura hanno deciso di non autorizzare causa Covid il tradizionale corteo lungo via Indipendenza e la manifestazione davanti alla Stazione, confinando la celebrazione ufficiale in una Piazza Maggiore blindata (mentre a Roma e altrove…

Leggere di più



Salvini-Open Arms, va in scena la commedia del trasformismo

Ormai siamo dentro i siparietti della migliore commedia all’italiana. Primo atto. C’è il governo giallo-verde. Il capitano viene salvato dal processo. Scene di esultanza tra i membri grillini della commissione. Il portavoce del popolo Giarrusso, con gesti plateali, si accanisce contro le opposizioni soccombenti. Atto secondo. Stesse manifestazioni di giubilo per l’esito del…

Leggere di più



Le scuole riapriranno,
ma restano troppi dubbi sulla sicurezza

Tutti vogliamo riprendere con la scuola a settembre, e si riprenderà. Quello che non sappiamo è come. Se ne parla tanto, anche in modo contraddittorio. Si parla di banchi e di aule, della mancanza di docenti. Nessuno vuole procurare allarme, ma dare il suo contributo. Peccato che oggi, chi pone interrogativi, sia bollato come persona che non vuole aprire le scuole ed accusato…

Leggere di più



Il nostro futuro?
Troppe incertezze:
sarà senza stabilità

Come sarà il futuro prossimo che ci stanno raccontando? Il futuro, per definizione, giace nel grembo degli dei, ma non abbiamo più la pazienza di fare “sacrifici” per cercare di indovinarlo ed attenuare la nostra ansia. Eppure il futuro è dietro l’angolo e ci manda forti segnali per farsi riconoscere. Sappiamo con certezza, così ci hanno detto àuguri e scienziati, che Covid-19…

Leggere di più


 

 


 

Storia di Lucia, donna bracciante
che ha vinto contro i caporali

«Non mi hanno comandato mio padre e mio marito, non lo farà sicuramente un caporale». Lucia Pompigna lo dice con fierezza, perché proprio non riesce a sopportare l’umiliazione di essere vessata, ancor più sul lavoro. Fa la bracciante da oltre trent’anni e la sua è una storia di riscatto e di speranza, che dimostra come dal caporalato ci si possa liberare. A dire il vero, ha iniziato a lavorare come ragioniera molto giovane,…

Leggere di più

Strage di Bologna, 40 anni dopo
il nome di Maria Fresu scoppia ancora

La memoria, se usata correttamente restituisce alle persone il privato e alla società i giusti anticorpi per allontanarsi dalle angherie. E in tutto questo, e sopra a tutto questo, stanno le persone, i protagonisti, le vittime. Come Maria Fresu dipinta da Andrea Zanzotto in una delle sue più importanti poesie che tratta il tema dell'urgenza, della necessità di una memoria collettiva buona e umana: “E il nome di Maria Fresu / continua a…

Leggere di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it