Intelligenza

L'Italia è un pese pronto a piegarsi ai peggiori governi. Dove tutto funziona male. Dove regna il disordine, il cinismo, l'incompetenza, la confusione. E tuttavia, per le strade, si sente circolare l'intelligenza, come un vivido sangue. È un'intelligenza che, evidentemente, non serve a nulla. Essa non è spesa a beneficio di alcuna istituzione che possa migliorare di un poco la condizione umana. Tuttavia scalda il cuore e lo consola, se pure si tratta d'un ingannevole, e forse insensato, conforto.

Natalia Ginzburg

Per chi salva i naufraghi
Salvini ora vuole la galera

Ci sono quarantanove persone che rischiano di affogare in alto mare. Una nave li soccorre, salva loro la vita e poi fa rotta verso il porto sicuro più vicino, dove i naufraghi sbarcano, vengono assistiti e poi le autorità decidono se hanno il diritto di restare nel paese in cui sono sbarcati. È semplice, no? Così prescrivono il diritto internazionale e le convenzioni sulla sicurezza della navigazione. Così funziona su ogni mare del mondo e in ogni nazione civile. In Italia no. In Italia c’è un ministro dell’Interno che si conferisce da solo il potere di bloccare quella nave con il suo carico umano, naufraghi ed equipaggio, di costringerla a restare al largo, di mettere su la sceneggiata di un braccio di ferro illecito sotto il profilo della legge e insensato sotto il profilo…

Leggi di più

Le sette verità
di Greta Thunberg

Chi è, davvero, Greta Thunberg? E di che pasta è fatto il movimento spontaneo che lo scorso 15 marzo ha inondato le strade di 1700 diverse città in 100 diversi paesi in tutto il mondo? A giudicare dalle grida sguaiate di una certa destra italiana, lei, la ragazzina svedese, 16 anni appena compiuti lo scorso 3 gennaio, è un’autentica…

Leggi di più


Cari lettori, il vostro sostegno per fare più forte strisciarossa

Se guardate in alto, sopra la testata, vedrete spuntare un banner lampeggiante accanto a un omino che tiene in mano un megafono: sostieni strisciarossa. E’ un appello che lanciamo a tutti i nostri lettori e a chi crede nella libertà di informazione: aiutateci a rimanere liberi, aiutateci a continuare il nostro lavoro di informazione e di approfondimento, aiutateci a rendere…

Leggi di più



C’è vita a sinistra e il Pd
di Zingaretti potrebbe ripartire da qui

Nel suo libro, “La sinistra e la scintilla” (Donzelli, 2019), Giuseppe Provenzano, che pure del Partito democratico fa parte, afferma che il Pd non è nato troppo tardi, bensì è nato vecchio, fuori tempo massimo. La cultura politica di cui è intriso risente delle convinzioni proprie del “mondo perduto” precedente alla crisi, è debitrice della “terza via” blairiana e pertanto…

Leggi di più



Conte, la Tav
e le regole logiche
di Aristotele

“È impossibile che la stessa cosa, a un tempo, appartenga e non appartenga a una medesima cosa, secondo lo stesso rispetto”: enunciato originariamente nel libro quarto della “Metafisica” di Aristotele, il principio di non contraddizione ha resistito ad una miriade di tentativi di confutazione, proposti da filosofi e scienziati di ogni orientamento lungo un arco di tempo di più…

Leggi di più



Navigator, precari
di Stato nell’ultima
guerra tra poveri

La più classica guerra tra poveri. Da una parte i navigator di oggi, dall’altra quelli (forse) di domani. I primi sono 654, appena 120 con contratto a tempo determinato, mentre gli altri sono tutti rigorosamente precari. Per la loro stabilizzazione il decretone, arrivato proprio ieri alla Camera, ha disposto un finanziamento di un milione di euro che potrà dare la svolta…

Leggi di più



Brexit, un referendum
confermativo
per uscire dal caos

Sulle montagne russe della Brexit non è sempre facile tenersi forte. Non ci si annoia mai, ma sono tempi pericolosi e buttarla in farsa comincia a suonare male: indebolire adesso l’Europa è un’opzione piena di conseguenze. A ridosso del summit europeo per decidere un’inevitabile estensione del periodo transitorio, la novità è la decisione del leader laburista Jeremy Corbyn,…

Leggi di più



La marcia per il clima
richiede un ripensamento
del sistema economico

Da diversi anni un diffuso pessimismo di fondo si accompagna a ogni iniziativa politica, o perlomeno a quelle che chiedono un cambio di sistema. La marcia per il clima di ieri (15 marzo) è stata per molti la prima occasione, da diverso tempo, in cui questo sentimento sembra non aver prevalso. A colpire è innanzitutto la partecipazione di tantissimi giovani, i grandi assenti…

Leggi di più


IL NOSTRO FUTURO. Sciopero globale per il clima. Roma 15 marzo 2019

foto Giulia Verdat

 

La primavera di Macaluso, il giovane
che visse il Novecento e vive il Duemila

Di fronte ad Emanuele Macaluso che compie 95 anni nel giorno di primavera, c’è solo da alzarsi per una standing ovation. E che gli vuoi dire? E cosa vuoi ancora chiedergli? Che ci ripeta la storia d’Italia e della sinistra? L’ha fatto tante volte, in questi decenni, con libri, articoli, saggi, interviste, comizi, discorsi, nelle piazze e nel parlamento, che adesso sarebbe davvero riduttivo farne una sintesi. Persino impossibile. So…

Leggi di più

Alla Scala pecunia non olet
(neppure se viene dal petrolio)

Pare che l’altra sera lungo i corridoi della Scala echeggiasse un canto corale e che alcuni signori ululassero a petto gonfio: “Il consiglio decretò:/ non passa lo straniero”. Il Piave ancora una volta aveva fatto da insormontabile trincea. Secondo altri testimoni, alcuni autorevoli membri del consiglio di amministrazione in questione avrebbero abbandonato il loro tradizionale vessillo e avrebbero innalzato orgogliosamente quello del…

Leggi di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it