La parte dei buoni

A me questa cosa del buonismo mi fa impazzire. Sono cresciuto con Guerre stellari dove i buoni e i cattivi sono delineati in maniera chiara: sarà un linguaggio semplice e lineare ma io non ho dubbi.

Voglio fare la parte dei buoni.

Avrò le mie contraddizioni ma i buoni e i cattivi ci sono.

Anche i buoni, però, possono perdere la pazienza.
Zerocalcare

Gli studenti tornano nelle piazze. Gridano al governo: “Giù la maschera!”

Giù la maschera. Non è questo il cambiamento che vogliamo. L'abbiamo gridato nelle piazze di tutta Italia il 16 novembre. Le manifestazioni, che si sono svolte in molte regioni e grandi città, da Bologna a Trapani, a Firenze, Venezia, Ancona, Perugia, fino a Roma, hanno visto sfilare più di 100 mila studenti. Come mai? Perché siamo stufi di sentirci presi in giro, stufi di una politica che promette il sole ma ci regala solo temporali. Come Rete degli Studenti Medi e Unione degli Universitari abbiamo chiesto al Governo "del cambiamento" di mettere giù la maschera e invertire la rotta su tutti i fronti: sui fondi in istruzione, ad esempio. Non è accettabile che un giorno ministri e viceministri della Repubblica si riempiano la bocca di investimenti in istruzione e ricerca, che…

Leggi di più

I terribili limiti della classe dirigente

Contro Di Maio, Salvini vince facile. Il leader del Movimento 5 stelle non ne infila una buona ed è anche costretto a fare i conti con alcuni suoi geniali colleghi, fra cui spicca Toninelli, che è la conferma vivente delle barzellette sui carabinieri. Proviamo, invece, a immaginare Salvini una volta che avrà ridotto al lumicino Di Maio,…

Leggi di più


Sinistra, è arrivata
l’ora di uscire
dal solipsismo

«Così si spiega come mai un partito che assegnò a se stesso un compito (il comunismo) del tutto irreale e che, ovviamente, non fu mai in grado di raggiungere, diventò nondimeno un soggetto protagonista della storia nazionale. La sostanza della spiegazione di questo paradosso sta (io credo) non tanto e non solo nelle capacità dei suoi dirigenti, quanto nella peculiare vicenda…

Leggi di più



Ai Diritti umani
la leghista che voleva
i forni anti-rom

Stiamo a quel che dice lei. Ha messo un like al post di un amico. Sì, un amico con il quale aveva condiviso nella Croce Rossa tanta fatica a distribuire pacchi ai poveri, anche ai poveri negri. Un like innocente. Non s’era accorta, per amicizia, che il post recitava: chiedono le case popolari, gli darei i forni. Il soggetto sono migranti, rom, poveracci d’ogni genere: i forni…

Leggi di più



Regionalizzare:
cosi vogliono le scuole
di serie A e di serie B

Ci si sta avviando al definitivo smantellamento della scuola pubblica. Sotto gli occhi di tutti. E nel silenzio generale. Tutto, è bene ricordarlo, è partito con la famosa “autonomia” scolastica approvata dai governi di centrosinistra. Dall’autonomia alla regionalizzazione, adesso, per la maggioranza di destra al governo, il passo è certamente più breve di quanto si possa…

Leggi di più



Ritorna il condono edilizio: oltraggio agli italiani onesti

Alla fine sono stati quasi tutti d’accordo. Con l’opposizione soltanto di Pd e sinistra radicale, tutti gli altri - Cinquestelle, Lega, Forza Italia - con una larga maggioranza hanno reintrodotto nell’aula del Senato la norma sul condono edilizio a Ischia bocciata in Commissione. Festeggiano gli abusivi di Ischia, che col pretesto del terremoto del 2017 - un terremoto che se…

Leggi di più



Infanzia e adolescenza
la povertà
è il nuovo apartheid

Commentando uno degli atlanti che periodicamente pubblica Save The Children sull’infanzia a rischio, Roberto Saviano, alcuni anni fa, scrisse che era come trovarsi a leggere un romanzo drammatico. La drammaticità sta nella condizione dei bambini e degli adolescenti, in quella fetta di infanzia tragicamente dimenticata prima di tutto dalle istituzioni. I capitoli di questo…

Leggi di più



Libia, conferenza-flop
E l’Italia resta
senza sponde

Che non sia facile trovare il bandolo della matassa libica è cosa nota ai più. Anche il premier Conte, con tutta la buona volontà, alla fine della conferenza di Palermo resta prudente. “Non dobbiamo illuderci ma sono state poste premesse importanti” verso la stabilizzazione della Libia, dice. Il solo a parlare di successo è l'inviato dell'Onu Ghassam Salamé, ma sembrerebbe più…

Leggi di più


Viva “La tv delle ragazze” e il tempo che passa ridendo. Trenta anni dopo

Viva la faccia di Eva-Paola Cortellesi che ha “il peggior ufficio stampa della storia”. Viva la “pizza de fango der Camerun”, liberatoria certezza finanziaria della signorina Vaccaroni di una bentornata in tv Cinzia Leone. Ben venga una lezioncina per uomini sulla differenza tra molestie e corteggiamento della tutor Isabella Ragonese. Finalmente si scopre il fragile lato Beta del pompato maschio Alfa, e si vede la prima gag lesbica in…

Leggi di più

Marx è vivo e lotta insieme a noi:
un viaggio tra cinema, teatro, fumetti

Karl Marx colpisce ancora. In occasione del bicentenario della nascita il fiorire di convegni, studi e riflessioni ha dimostrato che il pensiero del filosofo tedesco è ancora attuale. Insomma, non solo Marx non è morto (come tante volte è stato erroneamente previsto), ma è vivo e lotta insieme a noi. Per questo un nutrito gruppo di associazioni, fondazioni ed istituti culturali - tra cui l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e…

Leggi di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it