Le paure

Un grave errore della sinistra è sottovalutare le paure. Le paure vanno riconosciute e ad esse vanno date risposte non bestiali. Umane. Se tu sei depresso e ti dico in modo razionale che non hai ragione di esserlo, tu soffri molto di più perché non ti senti compreso, ti senti in colpa perché ti sto dicendo: non hai diritto al tuo malessere. Dovrei al contrario dirti: lo capisco che soffri, vediamo che fare. Invece la ricetta populista legittima le pulsioni dicendo: hai ragione ad avere rancore.

Gianrico Carofiglio

Niente responsabili al posto di Renzi
Meglio andare al voto
e sfidare Salvini in campo aperto

L’Italia vive una situazione drammatica – fra le più drammatiche della sua storia – e al tempo stesso grottesca nella sua prevedibilità: si sapeva che Renzi avrebbe, come si dice, fatto il diavolo a quattro cercando al tempo stesso di non far cadere il governo perché se c’è una cosa che capisce sono i rapporti di forza, in politica come nella vita. È curioso che oggi invece gli si facciano dei processi e lo si metta alla gogna in trasmissioni televisive alle quali partecipano solo i suoi avversari politici e nessuno fra quelli schierati dalla sua parte. È anche questo un segno della situazione in cui siamo e del modo brutale con cui oggi si fronteggiano gli eserciti schierati in campo. Quei parlamentari come timballi Era altrettanto prevedibile, anche per il modo con cui erano…

Leggere di più

Le Vele di Scampia
e quella Napoli a cui
hanno sottratto la luce

Alla fine, perse il consueto aplomb istituzionale perfino Rosa Russo Iervolino. Era il 2006, e il  "gomorrismo" nascente indicava nelle Vele la Gotham City della camorra, il luogo ultimo, estremo, della perdizione, del degrado, della corruzione, del sangue. Il gran mattatoio di Napoli. “Io sono contro la pena di morte, ma il progettista…

Leggere di più


Le scuole italiane
all’estero sono
senza docenti di ruolo

Come accade nelle scuole del Paese, anche (se non peggio) negli istituti scolastici italiani all’estero ancora mancano – a metà dell’anno! – gli insegnanti di ruolo che dovevano prendere servizio a settembre dell’anno scorso. Tra i casi segnalati dalle associazioni dei genitori ci sono, in Francia, quello del liceo internazionale Honoré de Balzac di Parigi, quello della…

Leggere di più



Bilancio Ue: i governi
stringono la cinghia
con un abuso di potere

Si sta consumando a Bruxelles, con la complicità della Commissione europea, un abuso di potere da parte del Consiglio europeo che potrebbe provocare per un tempo indefinito la paralisi dell’integrazione europea. Contrariamente al riequilibrio istituzionale introdotto dal Trattato di Lisbona che ha separato il potere di indirizzo politico del Consiglio europeo dal potere…

Leggere di più



Una logica di guerra
dietro gli attentati
dei razzisti in Europa

Esiste un’unica organizzazione terroristica strutturata dietro agli attentati razzisti, antisemiti e xenofobi che si vanno moltiplicando da qualche mese in Europa? Le azioni criminali, secondo questa ipotesi, non sarebbero fenomeni isolati, compiuti da lupi solitari magari indotti all’azione da disturbi della personalità o dal fenomeno dell’emulazione, ma sarebbero parte di un…

Leggere di più



Rosaria Schifani,
colpita due volte dalla
pervasività della mafia

Vito Schifani era un poliziotto ed era di scorta a Giovanni Falcone. Morì nella strage di Capaci, il 23 maggio 1992, insieme con Falcone e la moglie, Candida Morvillo, e con i compagni Antonio Dicillo e Rocco Montinaro. Guidava l’auto che precedeva quella del magistrato. Vito Schifani aveva ventisette anni, compiuti da tre mesi. Aveva una moglie, Rosaria Costa, e un figlio di…

Leggere di più



Londra città chiusa
agli immigrati, la Brexit
taglia il mondo fuori

Alla fine l’hanno chiusa davvero, la frontiera dei sogni. Tre anni e mezzo dopo un contestatissimo referendum vinto di misura dagli euroscettici, il governo conservatore guidato da chi in quella campagna referendaria seminava bugie sull’immigrazione dall’Unione Europea (di cui si provava a fare credere avrebbe presto fatto parte la Turchia), ha presentato le sue linee guida…

Leggere di più



Riprendiamoci la maternità, per un nuovo patto tra donna e uomo

Faccio parte dell’Associazione di donne Se Non Ora Quando – Libere, nata dalla grande manifestazione del febbraio 2011, che portò nelle piazze italiane più di un milione di persone chiedendo di porre le donne al centro dei problemi di sviluppo civile, sociale ed economico del Paese. Nel corso degli anni, l’Associazione ha lanciato diverse campagne dirette alla società, alla…

Leggere di più


BRASILE. Mujica e Lula durate i festeggiamenti per i 40 anni del Partido de los Trabajadores.


 

La grande sconfitta di Craxi? Pensare
che la sinistra dovesse essere liberista

1. L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi è stata l’occasione - come spesso succede a proposito di biografie importanti o “scomode” - di una santificazione postuma del leader socialista. Che questa sia fatta dai suoi figli - penso a quanto scritto e detto da Bobo, compagno ed amico - lo trovo assolutamente dovuto. Che sia fatto dai compagni del suo Partito, e soprattutto da tutte e da tutti quanti si sono sentiti derubati di…

Leggere di più

Morire per le farfalle monarca:
la storia di Homero e Raúl

Noi umani, noi sapiens abbiamo sempre trovato insegnamenti e spunto dalle migrazioni animali, soprattutto per ripetere quelle terrestri e interpretare quelle aeree. Abbiamo imparato a spostarci, camminando, seguendo animali da cacciare, capendo che alcune specie sono migratorie, ci passano accanto periodicamente. Noi non ci cibiamo di ogni specie animale e alcune di loro hanno acquisito a loro spese che è meglio non capitarci a tiro.…

Leggere di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it