Nazionalismo

Sa che cosa penso, Carvalho? A volte penso che il solo a prendere queste cose sul serio sono proprio io. Dopo la morte di Franco la politica si è riempita di gente sbucata dal nulla che non sa manco cosa sia passare un’ora, un’ora soltanto agli arresti…All’interno del nazionalismo accade la stessa cosa. Vi si sono intrufolati perché abbiamo vinto in Catalogna e nel Paese Basco, ma se un giorno perdiamo, Catalogna addio, chi s’è visto s’è visto.

Manuel Vásquez Montalbán

Intervista a Camusso: “Gentiloni
segue la scia di Renzi
La sinistra? Ritrovi il popolo”

Susanna Camusso nella sua prima intervista a strisciarossa fa un bilancio degli incontri e della trattativa con il governo di Paolo Gentiloni sui contenuti della legge di Stabilità. Il giudizio è nettamente negativo: non vedo passi avanti, dice. Il sindacato, pensando alle esperienze del recente passato con il governo Renzi, è sicuramente di fronte a un atteggiamento diverso, meno strafottente ma privo di risposte positive. "Siamo a valle di una scommessa politica persa" dice la segretaria della Cgil che non vede all'orizzonte una nuova strategia politica dopo quella, fallita, del referendum costituzionale. E sulla sinistra Camusso denuncia un "vuoto" e una "distanza" e auspica un lavoro di ricostruzione dal basso: "Senza la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini non…

Leggi di più

Tre estremismi
in campagna elettorale

Uno spettro si aggira per l’Italia: l’estremismo. Anzi, tre spettri si aggirano per l’Italia perché tre sono gli estremismi. Tre forze in lotta tra loro che rischiano di caratterizzare la campagna elettorale che è ormai cominciata e che si annuncia come una delle più difficili della storia repubblicana. Ai due estremismi che conosciamo -…

Leggi di più


Bollette, l’impotenza
delle Authority

I buoi sono tutti scappati. Più di un miliardo e duecentomila buoi: tanto alti sono i profitti assicurati dalle bollette ogni 28 giorni alle grandi aziende telefoniche e a Sky. E solo ora le Authority cercano di chiudere le porte della munifica stalla. Così l’Agcom ha fatto sapere - soltanto pochi giorni fa - di aver ammonito Sky fin dal 28 settembre a dare maggiori…

Leggi di più



Argentina, un morto
piomba sulle elezioni

Non è l’Argentina di Videla di fine anni ’70, e nemmeno il Cile di Pinochet. Siamo, circa cinquant’anni dopo, nell’era della presidenza democratica dell’argentino Mauricio Macri. “Nunca más”, “mai più”, questo ci si era ripromessi alla fine della dittatura. Mai più uomini e donne in un vortice di crudeltà e di oblìo, mai più esistenze cancellate, corpi gettati nel vuoto.…

Leggi di più



Lombardia al voto:
referendum bugiardo

Per la prima volta nella mia vita, non proprio breve, rinuncio al voto. Mi ricordo l’orgoglio del primo, naturalmente per il Pci. Da poco maggiorenne (allora lo si diventava a ventuno anni), mi presentai al seggio in giacca e cravatta, entrai nella cabina con emozione e calcai ripetutamente la X sulla falce e il martello. Il referendum lombardo di Maroni invece non mi avrà e…

Leggi di più



Nuova via della seta
tra Cina ed Europa

Sono appena tornato dall’Uzbekistan, lungo la tratta della vecchia via della Seta, e incappo in una bella riflessione proposta da un sito sui porti commerciali di Venezia e di Trieste che diventeranno il terminale della “Nuova Via della seta Marittima”, un ambizioso progetto infrastrutturale, commerciale, militare e strategico che collega la Cina con l’Europa. Quando verrà…

Leggi di più



Il grande collasso
di Roma capitale

Ormai i fatti scavalcano ampiamente le statistiche. Per descrivere lo stato di abbandono e di collasso dell’intero sistema urbano non servono più i numeri, i dati, i raffronti , basta guardarsi intorno, aspettare un autobus ad una fermata, osservare le strade, l’incuria degli spazi pubblici, le fontanelle di Roma secche e ammalorate, i pochi lavori di manutenzione fermi per…

Leggi di più



Ancora si muore
per le notizie

Dafne è l’ultima. Solo l’ultima. E Malta è lì, a un braccio di mare. L’assassinio della giornalista che metteva sotto accusa la corruzione del suo governo – e gli evasori fiscali italiani - ha fatto gelare il sangue: Daphne Caruana Galizia, saltata in aria con la sua auto, trovata carbonizzata al volante. Nel cordoglio ufficiale. Come aveva fatto gelare il sangue l’assassinio…

Leggi di più


Roma, manifestazione “contro il razzismo, per la giustizia e l’uguaglianza”. Foto Umberto Verdat

Le parole per dirlo
e la nostalgia del Pci

Alla voce “Istituzioni” è scritto:  “Nel più grande partito comunista dell’Europa occidentale avere il senso delle istituzioni e dello Stato era più importante che respirare … anche prima del fascismo e soprattutto in Gramsci la scelta democratica e di rispetto delle istituzioni non venne mai meno”.  Ecco com’è che si accappona la pelle di fronte alla spregiudicatezza nelle manovre su Bankitalia. Ma, per la verità, il problema non è…

Leggi di più

Dal Marais al Luxembourg
il multiculturalismo che resiste

I negozi del centro di Parigi possono regalare un po’ di speranza. Presi d’assalto da frotte di turisti di tutte le nazionalità, dietro ai banconi testimoniano l’ineluttabilità della commistione di tradizioni, visi e culture. La quiete combattiva dei commessi di tutte le provenienze (europei, africani, arabi, asiatici) è come una nuova coscienza di classe: loro lo sanno di avere più futuro degli altri. Viene da ridere, vista da qui, a…

Leggi di più


Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it