Sicurezza

Non si può garantire sicurezza alle popolazioni se non se ne rispettano i diritti umani: per essere più sicuro il mondo ha bisogno di equità e di libertà. La promozione dei diritti - alla quale ci richiamano sia la Costituzione sia la Dichiarazione universale - rappresenta uno strumento necessario non soltanto per la prevenzione di nuovi conflitti, ma anche nella costruzione di società pacifiche, stabili e inclusive, unica base solida per una prosperità condivisa.
Sergio Mattarella

Nel Pd ormai ci sono due partiti: siamo sicuri che devono stare insieme?

La travagliata vicenda delle candidature alle primarie del Pd dimostra non solo che quel partito ha perso buona parte dei contatti con la realtà e che ha ormai, come scrive Emanuele Macaluso, i piedi di argilla, ma anche che ha due idee completamente diverse sulla nuova fase politica dominata dai nazional-populisti e sul che fare. Un sondaggio di Nando Pagnoncelli pubblicato sul Corriere della Sera ci dà l’esatta dimensione di questa spaccatura: il 51% degli elettori democratici ritiene che il partito debba preoccuparsi soprattutto di parlare all’elettorato di sinistra, quello che in parte si è ritirato nell’astensione, e di conseguenza debba riportare in alto le bandiere del pensiero di sinistra, dalla lotta contro le disuguaglianze al nuovo welfare, dalla difesa dei più deboli…

Leggi di più

Lettera a un tifoso
che detesta gli stranieri

Ciao, ieri stavo guardando i gol della tua squadra e mi sono accorto che quello decisivo l'ha segnato un ragazzo extracomunitario, per giunta di colore. Con quella rete la tua squadra è riuscita a vincere una partita, per giunta dopo un po' di tempo, e mi chiedevo se tu avessi esultato, esultato davvero per quella vittoria, senza dubbi o…

Leggi di più


Il popolo della Cgil
ha bisogno
di Landini e di Colla

Sono in corso o si sono svolti due congressi della Cgil, nelle categorie, nelle Camere del lavoro, nelle strutture regionali. Uno è pubblico, in grandi teatri, dove centinaia di dirigenti e delegati di base prendono la parola. Raccontano dell’Italia di oggi. Portano testimonianze di lotte, di accordi, di ingiustizie vecchie e nuove. Discutono su come dar seguito alle…

Leggi di più



Giovanni Hermanin racconta come è nato l’immondezzaio di Roma

Ma qualcuno aveva avvisato Virginia Raggi che avrebbe dovuto amministrare la città più complicata, popolosa, e problematica del nostro Paese? Perché abbiamo molti dubbi. E tanti in più ce ne vengono quando, dopo l’incendio al TMB di via Salaria dà la sua ricettina da prima della classe, ma che non ha mai visto mondo: “stiamo migliorando la raccolta differenziata e costruiremo…

Leggi di più



Biotestamento, ministra
Grillo è ora di
applicare la legge

Partiamo dai dati. E dalle date. Il 31 gennaio scorso è entrata in vigore la legge n. 219 approvata dal Parlamento il 22 dicembre 2017 e contenente le «Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento». Anche l’Italia ha finalmente la legge sul biotestamento. Una legge storica sia perché, come scrivono Mina Welby e Beppino Englaro (insieme ad…

Leggi di più



Lodi, bimbi stranieri
esclusi dalla mensa:
condannato il Comune

“Ci deve pur essere un giudice a Milano...”. Lo avranno pensato, prima della sentenza favorevole, i genitori di più di duecento bimbi extracomunitari, esclusi dalle mense e dai bus scolastici di Lodi in base a un editto sottoscritto dalla sindaca leghista, Sara Casanova. Beh, quel giudice ha dato ragione al loro ricorso contro il provvedimento.  Forse padri e madri -…

Leggi di più



Gesù Bambino,
porta la carta igienica
alla nostra scuola

Abiti in Veneto? Non c'è la carta igienica nella scuola che frequentano i tuoi figli? Hai un'opportunità straordinaria. Te la dà la Regione del governatore leghista Luca Zaia. Quale? Dì alla maestra di tuo figlio di fare un presepe. E magari di scrivere insieme agli alunni una lettera a Gesù Bambino - mi raccomando, non a Babbo Natale - chiedendoGli di portare a scuola un po'…

Leggi di più



Per Antonio Megalizzi
un riconoscimento col
tesserino da giornalista

E così alla fine avrà un tesserino color bordeaux da giornalista… Che senso ha? Che senso ha dare ad un ragazzo ucciso in una strada di Strasburgo, a un mercatino di Natale, un pezzo di carta che non consolerà nessuno? Se mi commuovo a chiederlo, a chiedermelo, è perché per (tanti) giornalisti un senso, profondo, ce l’ha. Noi, gli sciacalli come ci chiamano dalle parti del…

Leggi di più


Di Maio: Quota 100 a febbraio. Reddito di cittadinanza a marzo     Foto Umberto Verdat 

Perché Marx parla ancora a noi
e non si fa mettere in soffitta

Nel bicentenario della nascita stiamo facendo ancora una volta i conti con la vitalità del pensiero di Marx. Senza partiti e organizzazioni di massa che si rifacciano alle sue idee, senza più i marxismi che hanno alimentato e dominato il dibattito filosofico lungo tutto il Novecento, Marx continua comunque a giganteggiare. Qualsiasi indicatore bibliometrico ci dice che Marx è un autore del XXI secolo, mentre filologi ed editori sono…

Leggi di più

Enzo “Titti” Denna, il tecnico del suono
che lanciò in Italia “Viva Chile”

Qualche giorno fa è mancato Enzo “Titti” Denna. Era un tecnico del suono, uno dei migliori che l’Italia abbia avuto. Lo conobbi all’inizio degli anni Ottanta, perché eravamo vicini di casa e avevamo amicizie comuni. Non credo che abbiamo mai parlato di politica, e probabilmente non avevamo le stesse idee, ma a volte capita di diventare amici con persone con le quali si sa che la politica non è proprio il terreno sul quale è opportuno…

Leggi di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it